10 Dic 2022

Tutto quello che devi sapere sulle rivolte in Iran

L’Iran è un paese lontano e vicino, ben presente nel nostro immaginario ma di cui sappiamo relativamente poco. Da mesi l’Iran è scosso da imponenti manifestazioni contro il regime portate avanti da giovani uomini e donne, soprattutto donne, a volte poco più che bambine. Come stanno andando, da cosa sono nate, c’è qualcuno che sta provando a cavalcarle o a sfruttarle e quali speranze di successo - e quale tipo di successo - hanno? Per rispondere a queste domande abbiamo contattato Paola Rivetti, ricercatrice, professore associato dell’Università di Dublino esperta di Iran e medio oriente, e Samirà Ardalani, attivista dell'associazione Giovani Iraniani d'Italia. Con loro cercheremo non solo di spiegare le rivolte, ma anche di capire più a fondo la società e la cultura iraniane.

:: ::
Velocità

Per ascoltare il podcast completo abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

INDICE DELLA PUNTATA

Con Paola Rivetti
01:23 – La morte di Masha Amini e l’origine delle rivolte
09:46 – I curdi iraniani e il ruolo delle minoranze
14:55 – Il ruolo dei giovani e del contesto socioeconomico
22:45 – Quante persone stanno partecipando?
29:12 – Ci sono ingerenze straniere nelle proteste?

Con Samirà Ardalani
35:38 – L’abolizione della polizia morale e le concessioni del governo sono reali?
43:56 – Gli scioperi del 5-6-7 dicembre
50:35 – Il ruolo dei giovani
54:22 – Cosa possiamo fare dall’Italia?

Con Paola Rivetti
58:04 – Come funziona lo stato iraniano?
1:05:58 – Come avviene la successione della Guida Suprema?
1:09:28 – Il ruolo dei Pasdaran
1:15:05 – L’apertura culturale e il dogmatismo istituzionale
1:23:02 – Gli scenari futuri

Articoli simili
La storia di Francesca Mazzara, fra volontariato, attivismo, solidarietà e antispecismo
La storia di Francesca Mazzara, fra volontariato, attivismo, solidarietà e antispecismo

Siké, i giovani si attivano per creare senso di comunità e valorizzare il territorio
Siké, i giovani si attivano per creare senso di comunità e valorizzare il territorio

Sottosopra: abitare collaborativo, il co-housing contro la povertà abitativa
Sottosopra: abitare collaborativo, il co-housing contro la povertà abitativa

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Myanmar, le responsabilità dell’occidente a due anni dal golpe – #663

|

“Mi sono trasferita in campagna per dedicarmi alla terra: qui il tempo passa in modo diverso”

|

Dagli scarti del cacao ai fogli: una nuova carta ecologica sbarca a Genova

|

Il messaggio di nonviolenza di Ghandi settantacinque anni dopo

|

Monte San Primo: i cittadini si mobilitano per salvare la montagna dal business del turismo

|

Capra Libera Tutti, il santuario che salva gli animali dal mattatoio e diffonde la cultura del rispetto

|

Il nuovo progetto discusso dello Ski Dome a Cesana: una pista da sci anche in estate?

|

Bici&Radici: fiori e biciclette per portare bellezza nella metropoli