Bacheca cerco/offro
29 Set 2022

Cerco fondatori, soci e/o incubatori finanziatori

Scritto da: Matteo
Cerco fondatori, soci e/o incubatori finanziatori

Sono Matteo originario di Bergamo; ho 35 anni e sono (stato) un sistemista informatico e un viaggiatore.
Ho vissuto anni all’estero dai miei 20 anni fino a poco tempo fa lavorando in campi completamente diversi in quanto sono una persona eclettica e creativa e odio ogni forma di non libertà (compreso fare lo stesso lavoro all’infinito).
Agricoltura, volontariato sociale e naturale, giardinaggio, ospitalità, cucina, costruzione, sistemi e reti infomartiche, elettrico, disegno progettistico, sono solo alcuni delle skills che il viaggio mi ha donato.
Conosco Anna, ha studiato come psicologa ma ama fare altro, fra tutto ascoltare le persone… (si lo so è un clichè); ma ora è la mia compagna.
Rientro in Italia e penso di scrivere un’idea, un concetto; dopo 6 mesi si evolve nel progetto di un social network sostenibile (grazia anche alle idee e alla personalità di Anna di cui, col tempo, ho assorbito completamente rendendomi migliore; altro clichèè) e nasce MYFEEL.

Racchiude in sè principi di psicologia, antropologia e fisica uniti in un “sistema complesso di elementi” che direziona le informazioni seguendo le personalità degli individui e la modalità di espressione e linguaggio dell’informazione stessa accoppiandoli di forma naturale (invece dei cookies 1.0). Limita compeltamente la strumentalizzazione delle notizie proprio perchè, come ogni individuo, i sistemi di propagazione dell’info cambiano adattandosi col tempo all’utente.
Arriva a comprendere le emozioni dietro le persone e condividerle di forma sana e onesta. Blocca le fake news alla radice del problema.
E’ multifunizonale e racchiude in sè molte diverse prospettive (in senso di visione della vita, quindi non le elencherò tutte).

Credo che questa idea abbia le carte giuste per arrivare dove deve ma purtroppo sono bloccato dal fatto che sono il solo e unico socio fondatore (e per questo gli incubatori mettono un freno); cerco persone che vogliano compormettersi al 100% (o al 90 almeno).

Devo avvisare che è fatto per produrre (denaro si intende) ma io ho l’idea che qualunque cosa è uno strumento, così il denaro stesso. Ho intenzione di fondare un’azienda che unisca il sistema piramidale al sistema circolare (perchè credo nelle piramidi, da sempre); per generare così un modo di lavorare sano, eclettico, creativo e soprattutto che ascolta e tollera gli altri mentre produce (perchè l’ho fatto e quindi so che si può).

Ora vi spiego che ho fatto fino ad ora:
1) Business plan di 100 pagine in cinque anni, realizzato col supporto di Bergamo Sviluppo, completo di piano di sviluppo, piano di marketing e realizzato graficamente e “comunicativamente” utilizzando lo stesso concetto di base del progetto
2) Ho già trovato un incubatore ed accelleratore iscritto al MISE in cui ci crede (sviluppo e la transizione digitale del governo italiano)
3) Abbiamo (io e l’incubatore) un piano di crowdfunding e successivo sviluppo prototipo
4) … to be continued??

Grazie
Teo

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Manovre a confronto: in Spagna si tassano le banche – #628

|

Democrazia in crisi: quali sono le alternative, ammesso che esistano?

|

Sostenere i ragazzi con disabilità intellettiva verso l’autonomia abitativa: un progetto che vale un sogno

|

Turismo evoluto ed evolutivo: quando il viaggio genera benessere per persone, comunità e ambiente

|

Parlami dentro. Anche una lettera può alleviare la solitudine di chi è detenuto

|

Basta una Zampa: dopo il Covid i “dottori a quattro zampe” tornano a portare sollievo ai piccoli pazienti

|

GivingTuesday, oggi in oltre 80 paesi si celebra il “martedì del dare”

|

Circ’Opificio: disciplina, impegno e condivisione arrivano nei quartieri più emarginati grazie alle arti circensi