Bacheca cerco/offro
29 Ott 2020

Cerchiamo nuove sinergie con gente che vuole entrare nel mondo dell’acqua

Scritto da: Lorenz
Cerchiamo nuove sinergie con gente che vuole entrare nel mondo dell’acqua

Cerchiamo sostenitori, interessati, rivenditori, proprietari di negozi, collaborazioni, partner flessibili e visionari per i nostri prodotti per la vitalizzazione, informazione e ristrutturazione dell’acqua. Siamo una piccola ditta di sviluppo e produzione di Dispositivi per energizzare l’acqua (con tecnologia publicata scentificamente su GSC Biological and Pharmaceutical Science 2020). Siamo alla ricerca di nuove sinergie con gente che vuole entrare nel mondo dell’acqua.

L’acqua è la materia della vita. E’ matrice, madre e mezzo. Non esiste vita senza acqua.
(Albert Szent-Gyorgyi)

Una replica a “Cerchiamo nuove sinergie con gente che vuole entrare nel mondo dell’acqua”

  1. Eraldo ha detto:

    Ciao, ho visto solo adesso il vostro messaggio, è ancora valido? Io ho lavorato con diverse ditte che producono energizzatori per l’acqua e l’ambiente. Sono un naturopata ambientale eradiestesista, magari ppssiamo collaborare per qualche progetto.
    A risentirci, buona giornata
    Eraldo 3398208246

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Decreto risparmi, tetto al prezzo del gas e taglio al greggio – #595

|

We Make Market, una piattaforma per supportare i piccoli artigiani e i loro saperi

|

Patataplà, la compagnia teatrale immaginaria dell’artista contadina che è andata a vivere in un borgo

|

Ecco le matite giganti che colorano la val Borbera realizzate da un girovago sognatore

|

Dalle separazioni agli stereotipi di genere, ecco il racconto di chi cerca di costruire una nuova genitorialità

|

La realtà è più avanti: emozioni dal palco che porta in scena l’Italia che cambia

|

Fiori Florensi, il progetto di educazione in natura che valorizza talenti ed emozioni

|

La storia come strumento per ricostruire le comunità dilaniate dal terremoto