Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

La mappa dell'Italia che Cambia

Alberto Perino

Alberto Perino

Alberto Perino è uno dei volti storici del movimento No-Tav, a cui aderì fin dalla prima ora sul finire degli anni Ottanta. Negli anni ha contribuito a organizzare presidi, manifestazioni e occupazioni, andando anche incontro a ripercussioni legali.

Nel febbraio 2014 è stato condannato, assieme a Loredana Bellone e Giorgio Vayr, a risarcire di 190mila euro la società Lyon Turin Ferroviaire (LTF), a cui si aggiungevano oltre 20mila euro di spese legali, per un totale superiore ai 210mila euro. L’accusa era di aver occupato pacificamente un terreno in Località Traduerivi, in Comune di Susa, per opporsi all’effettuazione di un sondaggio geognostico da parte della società italo-francese, sondaggio in funzione della futura linea AV Torino – Lione.

Per sostenere Perino e gli altri condannati è nata una immediata raccolta fondi che in pochi giorni ha superato la quota necessaria a pagare la multa, per sforare in breve il tetto dei 300mila euro raccolti da tutta Italia.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci