Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

La mappa dell'Italia che Cambia

Daniele Contardo e Nica Mammì

Daniele Contardo e Nica Mammì

Daniele Contardo e Nica Mammì sono gli ideatori del progetto “2 ruote di resistenza”, un viaggio in bicicletta per tutta Italia da nord a sud “alla ricerca del popolo che manca”. Cos’è il popolo che manca? Per Nica e Daniele è quel mondo contadino, descritto brillantemente da Nuto Revelli in Il mondo dei vinti e L’anello forte, che è stato travolto dall’industrializzazione e dall’avvento dell’epoca post-moderna ed oggi, forse, è quasi scomparso.

Daniele è un “suonicista” randagio torinese che, dopo anni di tournée con il canonico furgone (Abesibé, Modena City Ramblers, BandaKadabra) ma anche con un carro di Tespi di Commedia dell’Arte tirato da due cavalle, ha scelto di adottare il cavallo d’acciaio, la bicicletta, completando la trasformazione in giullare del XXI secolo (o, come direbbero gli Occitani, un Contador!). Usa come strumento di accompagnamento l’organetto diatonico, compagno di viaggio dei migranti di mezzo mondo, con cui ha inciso con artisti internazionali e composto colonne sonore (FryDa, Perturbazione, Fernando Saunders).

Nica è una giornalista e storica, nonché studiosa dei fenomeni di immigrazione interna italiana e straniera. Lucana di nascita e torinese di adozione, con una passione “senza freni” per la bicicletta, intesa non solo come mezzo di trasporto ma anche come strumento culturale di cambiamento ed emancipazione, con particolare attenzione verso il mondo femminile, Nica esprime la sua ricerca nel suo blog personale Pensieri e a(v)volte parole: come sbarcare il lunario nella crisi.

Assieme sono partiti alla ricerca del popolo che manca, seguendo la lezione di Nuto Revelli. Hanno deciso di chiamarsi bike partisans perché in un Paese ancora dominato dall’auto la scelta della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano è una scelta partigiana, resistente, come resistenti sono le storie che incontrano e raccontano.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Email

Facebook

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci