Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

La mappa dell'Italia che Cambia

Franceschino Barazzutti

Franceschino Barazzutti

Franceschino Barazzutti, ex sindaco di Cavazzo, e presidente dell’associazione sindaci del terremoto, una delle voci della Carnia.

Sulla Carnia dice: “è una terra spigolosa, di montagna. La montagna crea le contraddizioni. Amo questa terra e non voglio lasciarla, anche se ho vissuto spesso all’estero. In Friuli, inoltre, abbiamo tutto nel giro di 150 km: mare, lagune, pianura, colline, montagne e città storiche. Non ci manca niente!”.

La ricostruzione del Friuli e della Carnia dopo il devastante terremoto del 1971, “è stata una delle pagine più belle della nostra storia. Per molti anni abbiamo vissuto un vero e proprio rinascimento. Le persone hanno reagito in silenzio, senza lamentarsi, con gesti di solidarietà incredibili, voglia di ripartire subito, capacità di farlo. Anche la gestione dei Sindaci è stata virtuosa e apprezzata. Ci siamo assunti la responsabilità del nostro territorio e lo abbiamo tirato su con le nostre mani. Dovete andare al museo!”.

Vai a Carnia Musei: http://www.carniamusei.org

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Contatta la realtà

Indirizzo

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci