La mappa dell'Italia che Cambia

Semi Bradi

Semi Bradi

Semi Bradi è un progetto collettivo di allevamento e coltivazione nato nell’aprile del 2012 con l’obiettivo di raggiungere la sovranità alimentare, con alcune attività in particolare dedicate alla produzione di reddito.

I metodi utilizzati non sono biologici, ma basati sul rispetto del benessere di piante e animali e sul rapporto diretto fra produttore e consumatore, come rivendicato dal movimento Genuino Clandestino, a cui Semi Bradi aderisce.

Leonardo, Luca e Fabio praticano un’agricoltura caratterizzata da un basso investimento di capitali e da una bassissima meccanizzazione, rispettando natura e animali senza ricorrere a concimi chimici e a diserbanti. Hanno un orto comune in cui la maggior parte delle piante sono autoriprodotte, un uliveto e due ettari di terra che preparano per la semina dei cereali.

Il resto è bosco ceduo e pascolo in cui vivono capre, da cui provengono i formaggi, e maiali allo stato brado. E poi galline, anatre, oche e api.

Il progetto spinge nella direzione di un’economia delle relazioni e ritiene che la possibilità di sopravvivenza per realtà contadine come la nostra sia in nuovi rapporti tra città e campagna, nel riconoscimento della funzione ambientale e sociale che rivestiamo vivendo e coltivando in terre spesso marginali.

(Semi Bradi è una Società Agricola Semplice)

Ultimo aggiornamento del 08 Dicembre 2020

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Email

Facebook

Youtube

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci