30 Ott 2019

Il mondo in piazza – Io Non Mi Rassegno #4

Un milione di persone in piazza in Cile, nonostante le dimissioni del governo, centinaia di migliaia in Libano e Iraq. Cosa sta succedendo ai due estremi opposti del mondo? E le manifestazioni sono una risposta sensata alla crisi del sistema? Parliamo anche dei finanziamenti controversi di Google, di Cambiamenti climatici (e del perché gli scienziati tendono a minimizzare) e di tanto altro.

#Attualità

#immigrazione #governo
Il Post – Il governo è cambiato ma le scelte sui migranti no

#incendi
Il Post – Le ultime sugli incendi in California

#Libano #Iraq #proteste
Internazionale – Libano e Iraq si ribellano agli interessi dei potenti

#rinnovabili #transizione energetica
Valori – Buoni/1. Il caso Erg: quel passaggio strategico dal fossile alle rinnovabili

#rifiuti
I Tuttofare (blog) – CHEP lancia il programma Zero Waste World in Europa

#borracce
GreenMe – Borracce difettose e made in China, in Toscana si chiede il ritiro di quelle consegnate alle scuole


#Analisi

#Cile #proteste
Internazionale – La crisi cilena maturava da trent’anni

#economia #Bce
Internazionale – L’eredità di Mario Draghi

#cambiamento climatico
Valori – Clima. Da Google ai Koch, ecco chi sponsorizza i “negazionisti”

#resilienza
Altreconomia – Le comunità resilienti del bellunese, a un anno dalla tempesta Vaia

#bioplastiche
Il Sole 24 Ore – «Bioplastiche, la produzione è ancora troppo costosa»


#Nuovi studi

#cambiamento climatico #bias
The Guardian – The real reason some scientists downplay the risks of climate change

#plastica
National Geographic – Your shoes are made of plastic. Here’s why.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace


Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Il Cile è pronto a rivoluzionare la costituzione! – Io Non Mi Rassegno #371

|

Ossa forti e in buona salute per tutta la vita

|

Fondo Forestale Italiano: compriamo boschi per salvarli dall’abbattimento

|

La ‘ndrangheta non è un alibi, la Calabria può cambiare

|

Jonida Xherri e la sua arte partecipata che unisce i popoli

|

Il ciclo mestruale e il ciclo della vita. Un miracolo che si ripete ogni mese – Amore Che Cambia #5

|

Ammàno: “Torno in Calabria per fare il contadino”

|

Lo sviluppo delle aziende nella transizione ecosostenibile