13 Apr 2021

La Francia vieterà alcuni voli interni? – Io Non Mi Rassegno #346

L’Assemblea Nazionale francese ha approvato una legge che impone alle compagnie aeree di abolire i voli interni che collegano due città tra le quali esiste già un’alternativa via treno inferiore a 2 ore e 30 minuti. Si tratta di un’altra delle proposte emerse dall’assemblea dei cittadini sul clima e approvata dal governo (anche se in forma ridotta). Un altro tabù è stato infranto? Un processo simile a quello dei cittadini francesi (anche se molto più in piccolo) si è svolto lo scorso weekend in Emilia-Romagna (o meglio online, ma con oggetto l’Emilia-Romagna): oltre 150 cittadini/e hanno lavorato insieme per trovare soluzioni locali alla crisi climatica e ambientale. Vediamo cosa è emerso. Aggiornamenti dal Giappone e dall’Ecuador: il governo giapponese ha deciso di riversare in mare l’acqua radioattiva di Fukushima mentre l’Ecuador ha eletto il suo nuovo presidente, il conservatore (e membro dell’Opus Dei) Guillermo Lasso.

Articoli:

#Francia #aerei
il Post – La Francia vuole vietare i voli che possono essere sostituiti da viaggi in treno

#Emilia-Romagna #assemblea di cittadini
la Repubblica – Dalla tangenziale delle farfalle al bicibus, Mattia Santori raccoglie proposte sull’ambiente

#acqua radioattiva #Fukushima
The Guardian – Everything you need to know about the plan to release treated Fukushima water
The Guardian – Fukushima: Japan announces it will dump contaminated water into sea

#Ecuador
il Post – L’Ecuador avrà un presidente conservatore  

#Brasile
Italia che Cambia – Il “mio” Brasile, così diverso da quello di Bolsonaro

#rapporto Oms
Wired – La complicata e irrisolta vicenda del rapporto dell’Oms sul piano pandemico italiano

#sofagate
Euronews – “Sofagate”. La crisi diplomatica diventa politca, gelo tra von der Leyen e Michel

#Iran
il Post – Il sabotaggio di un impianto nucleare in Iran

#mafie
Euronews – Crescono traffici illeciti e criminalità organizzata. Europol lancia l’allarme

#giornalismo #assassionio
Valigia Blu – Grecia, l’omicidio di Giorgos Karaivaz, giornalista investigativo che indagava su corruzione e criminalità organizzata

#comuni
il Post  –La pandemia sulle finanze dei comuni italiani

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all'Italia che Cambia

La sola rassegna stampa che non segue l’agenda setting! 

Questa rassegna stampa dal lunedì al venerdì vi tiene informati su quello che succede nel mondo, scegliendo liberamente di non seguire le logiche dell’informazione mainstream. 

È gratuita e disponibile per tutti grazie al contributo di chi crede nel nostro giornale. Fallo anche tu, diventa un attivista digitale e aiutaci a costruire ogni giorno un’informazione diversa, senza filtri, autentica. 

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace


Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

L’attentato in Afghanistan e il dramma di un paese abbandonato – Io Non Mi Rassegno #365

|

Sfusi e Riusi: il negozio alla spina che dà lavoro alle persone fragili

|

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi fra i primi 50 al mondo

|

Cambiamo approccio e facciamo in modo che il contagio si diffonda!

|

MUSE FabLab: promoviamo la cultura della riparazione

|

Caso o destino? Storia di un ritorno nella Calabria Che Cambia

|

La battaglia di Claudia per salvare le acque curative dalle speculazioni

|

Eticoscienza, per un’etologia applicata alle nuove sfide ambientali