10 Giu 2021

La Polonia chiuderà la centrale più inquinante d’Europa! – Io Non Mi Rassegno #385

La Polonia ha annunciato che chiuderà la sua principale centrale a carbone, l’impianto più inquinante d’Europa. E non tanto per ragioni climatiche, ma economiche. Il futuro è sempre più rinnovabile, ma la transizione energetica a livello mondiale è ricca di ostacoli e la pandemia potrebbe aver assestato un duro colpo alla produzione di energia solare, rallentando la filiera di produzione e distribuzione dei pannelli. Intanto il parlamento europeo approva una risoluzione per trasformare almeno il 30% del territorio europeo in aree protette, mentre il Senato italiano approva l’introduzione della tutela di ambiente e ecosistemi in costituzione. E una rete di associazioni cita lo Stato italiano per inazione climatica.

Articoli:

#carbone
The Guardian – Poland to close Europe’s most polluting power plant by 2036
Rinnovabili.it – Addio alla centrale a carbone di Bełchatów, la più inquinante d’Europa

#solare
Rinnovabili.it – La vittima eccellente della pandemia sarà l’industria solare?

#aree protette
GreenReport – Le aree protette dovranno coprire il 30% della superficie terrestre e marina dell’Unione europea 

#Costituzione
GreenReport – La tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi in Costituzione. Il Senato approva

#clima
Lifegate – Lo Stato italiano dovrà difendersi in tribunale per inazione climatica

#Bitcoin
il Post – Cosa significa che il bitcoin è moneta legale in El Salvador
GreenMe – Bitcoin, El Salvador è ufficialmente il primo paese del mondo a legalizzarli
Wired – La Cina ha bloccato diversi profili sui social network legati alle criptovalute

#Nicaragua
Euronews – Nicaragua, piazza pulita dei candidati di opposizione. Quattro arresti in poche settimane

#Myanmar
Lifegate – Myanmar, 100mila persone in fuga. Per le Nazioni Unite è un’emergenza umanitaria

#vaccini
il Post – Gli Stati Uniti distribuiranno 500 milioni di dosi del vaccino di Pfizer-BioNTech nel mondo

#equità
Euronews – Usa: più sei ricco, meno paghi. L’indagine scandalo che fa tremare i miliardari

La sola rassegna stampa che non segue l’agenda setting! 

Questa rassegna stampa dal lunedì al venerdì vi tiene informati su quello che succede nel mondo, scegliendo liberamente di non seguire le logiche dell’informazione mainstream. 

È gratuita e disponibile per tutti grazie al contributo di chi crede nel nostro giornale. Fallo anche tu, diventa un attivista digitale e aiutaci a costruire ogni giorno un’informazione diversa, senza filtri, autentica. 

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace


Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo

|

Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

|

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

|

Alla facoltà di infermieristica gli studenti imparano la gentilezza