Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

La mappa dell'Italia che Cambia

#finalefreemusic

#finalefreemusic

#finalefreemusic e’ un open project e prevede l’installazione di pianoforti in giro per il finalese insieme a delle panchine realizzate con materiali di recupero.

L’idea di installare a Finale Ligure pianoforti è venuta ad Antonio Bonomo e Lorenzo Vicino, e subito approvata dalla Consulta del Volontariato nelle persone di Emanuele Gerardi e Tonino Scafuro, si può riassumere con queste parole: “Amo la musica per la sua capacità di smuovere, interiormente, l’animo di chi la suona e di chi l’ascolta; la definirei un insieme di emozioni transitorie. Quello che avrei/avremmo in mente è promuoverla e al contempo sfruttarla per arricchire un luogo, creare un piccolo salotto musicale a Finale Ligure, un punto di ritrovo per chiunque ha piacere di condividere un po’ di musica e anche per chi ha piacere di ascoltarla. Ho sempre apprezzato i musicisti di strada, quelli che animano le vie di una città, quelli che creano un’atmosfera gradevole suonando il loro strumento e da buon pianista quale sono ho sempre desiderato avere un posto in cui poter fare lo stesso vicino casa, condividere un brano con chiunque sia nelle vicinanze e abbia la voglia e la curiosità di ascoltare” (Antonio Bonomo).
La Consulta ha implementato l’ idea progettando intorno al pianoforte delle “isole relazionali” dove poter comunicare realmente e non virtualmente.

La finalità del progetto è quella di Creare spazi di Musica e Arte nei luoghi pubblici per spingere le persone a superare la timidezza e conoscersi in modo alternativo e contemporaneamente far diventare uno spazio pubblico un luogo d’incontro di una progettualità cittadina che si sviluppa a partire da un’ “idea creativa” ma che automaticamente perde la centralità del creatore per aiutare lo “spettatore” ad essere attivo e partecipe del processo di creazione o visione.

Tutti possono contribuire con le loro idee ed iniziative per migliorare obiettivi e finalità e, solo per proposte che prevedono micro eventi artistici , concordare con lo staff di riferimento (Antonio, Lorenzo e Tonino) modalità per avere i relativi permessi/autorizzazioni.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Contatta la realtà

Indirizzo

Email

Facebook

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci