La mappa dell'Italia che Cambia

Terra del Fuoco

Terra del Fuoco

Terra Del Fuoco nasce come laboratorio di restauro nel 1996, ma col tempo assume sempre più nettamente la sua vera vocazione: diventare uno spazio aperto al pubblico dove chiunque lo desideri possa imparare ad utilizzare la propria creatività su qualsiasi oggetto o opera d’artigianato in legno, servendosi di attrezzi manuali.

Qui infatti si rielaborano le tecniche tradizionali con una particolare attenzione alla sostenibilità, riciclando oggetti, facendo il restyling di vecchi mobili, recuperando in generale vecchie opere di artigianato in legno per dar loro una forma e una vita nuova.

Questo posto davvero speciale nasce dall’idea di un gruppo di restauratori (Andrea, Franco, Massimo e Mauro) con ulteriori varie specializzazioni, tra cui liuteria, modellismo, falegnameria e storia dell’arte.

Il loro scopo è quello di creare un legame con il passato rivalorizzando le tecniche tradizionali e lo fanno anche con una particolare attenzione ai colori ed ai materiali utilizzati: prevalentemente naturali ed atossici. Creano inoltre i colori in loco, proprio come facevano i pittori del ‘600, utilizzando cere naturali e minerali, acqua e terra, ottenendo una resa superiore e sviluppando la creatività di chi li crea.

Da questa estate la loro sede si è trasferita nello storico laboratorio di falegnameria dell’ istituto tecnico Molinari di Milano in disuso ormai da anni. E’ la collocazione ideale per un progetto che si apre ai giovani ed al territorio per dare la possibilità a tutti di sperimentare l’importanza ma anche la facilità del “fare con le mani”. Infatti la principale attività di questa associazione e’ il “laboratorio pubblico” dove chiunque a prezzi popolari può accedere per fare i propri lavori.

Qui alla Terra Del Fuoco ci tengono a sottolineare che è importante concepire l’artigianato come un bene per l’intera comunità, con una visione orizzontale, piuttosto che verticistica ed un’attenzione speciale al radicamento sul territorio, in modo che possa tornare a svolgere la funzione sociale che ricopriva un tempo.

Ultimo aggiornamento del 08 Dicembre 2020

Contatta la realtà

Indirizzo

Email

Facebook

Youtube