Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

La mappa dell'Italia che Cambia

Toni Ferrara

Toni Ferrara

Toni Ferrara, dottore in Scienze Economiche, è originario di Palermo. Dopo il percorso di studi universitario ha continuato a porsi quelle domande sulle risorse, sui bisogni, sulla felicità, sul mondo e sull’umanità, nella ricerca di un senso, in un mondo che gli pareva non averne affatto.

Ha cominciato perciò un “viaggio”, dopo tantissime esperienze lavorative post-laurea, che lo ha portato a contatto con l’elemento “terra”. Si forma in agricoltura come Conduttore di Azienda Agricola. Fonda a Palermo con il Codifas (Consorzio di Difesa dell’Agricoltura Siciliana) gli Orti Urbani, i primi in tutta la Sicilia.

Partecipa alla vita sociale, politica e culturale della sua città con un progetto innovativo: la Libera Pluriversità Palermitana, un’esperimento di libera condivisione dei saperi e delle competenze che chiunque può offrire e chiunque può apprendere. Abbraccia tutte le idee rivolte ai nuovi stili di vita sostenibili promuovendo la costituzione di circoli locali del Movimento della Decrescita Felice ed è rappresentante locale di Arcipelago Scec fin dai suoi primi passi.

Ha creato insieme ad altri giovani impegnati e innamorati come lui della sua terra un progetto imprenditoriale legato alla valorizzazione dell’agroalimentare siciliano di qualità: il primo store on-line nel panorama regionale di cibi biologici, riscuotendo grande successo: Natura Express.

Già Consigliere di Amministrazione della Fondazione “L’Intelligenza al Servizio dell’Umanità” con sedi a Bagheria – nella splendida cornice storico-architettonica di Villa Serradifalco – e a Petralia Soprana località Cerasella – una scuola che raccolse a partire dagli anni settanta alcuni giovanissimi siciliani e ne sviluppò l’intelligenza in modo libero e innovativo.

Toni è attualmente impegnato nella valorizzazione del parco agricolo e monumentale di Villa Serradifalco in Bagheria con un progetto di riqualificazione che coniuga recupero ambientale e produzione agricola di qualità.

Il suo progetto di vita, insieme a Chiara la sua compagna e a Giacomo, suo fraterno amico, è a Castelbuono, nel cuore del Parco Naturale delle Madonie. I tre hanno acquistato un frassineto dove insediarsi e vivere: in una casa in balle di paglia e in totale autosufficienza alimentare ed energetica.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Email

Facebook

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci