20 Nov 2012

Quasi finito il nord (e mi riposo!)

Scritto da: Daniel Tarozzi

Con il Friuli ho quasi finito il nord (sempre che l’Emilia Romagna la mettiamo nel centro e non nel nord). […]

Salva nei preferiti

Con il Friuli ho quasi finito il nord (sempre che l’Emilia Romagna la mettiamo nel centro e non nel nord).
Domani incontro Simone Perotti vicino La Spezia e poi torno a Roma (in treno) per qualche giorno. Da lunedì riprendo il viaggio in camper. Qualche ultima tappa in Liguria, poi Toscana ed Emilia (o viceversa).
Ma per ora mi riposo un po’!

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Cristofero Costanzo: “Tra mandorle e ulivi ho scommesso sull’agricampeggio in Sicilia”
Cristofero Costanzo: “Tra mandorle e ulivi ho scommesso sull’agricampeggio in Sicilia”

Parchi italiani, 15 giorni di cammino per attraversarli e conoscerli
Parchi italiani, 15 giorni di cammino per attraversarli e conoscerli

Tempo di turismo, tra narrazioni, stereotipi e realtà: intervista a Federica Marrocu
Tempo di turismo, tra narrazioni, stereotipi e realtà: intervista a Federica Marrocu

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

La Grecia vieterà la pesca a strascico, primo paese in Europa – #920

|

L’assalto eolico è ingiustizia climatica: le conseguenze sul patrimonio culturale sardo

|

Franco D’Eusanio e i vini di Chiusa Grande: “È un equilibrio naturale, noi non interveniamo”

|

L’arte collettiva del sognare: il social dreaming arriva in Liguria

|

Quanto inquinano gli aerei? Ecco cosa dicono i dati e le leggi

|

No border books, un kit di benvenuto per i piccoli migranti che approdano a Lampedusa

|

Intelligenza artificiale in azienda: ci sostituirà o ci renderà il lavoro più facile?

|

HandiCREA e il sogno di Graziella Anesi di un turismo accessibile e inclusivo

string(9) "nazionale"