15 Nov 2012

Tra Udine e Trieste (e non sono scomparso!)

Scritto da: Daniel Tarozzi

Venezia - Non scrivo da alcuni giorni, lo so. Gli incontri continuano incalzanti e sempre arricchenti, ma la stanchezza ogni […]

Venezia - Non scrivo da alcuni giorni, lo so. Gli incontri continuano incalzanti e sempre arricchenti, ma la stanchezza ogni tanto prende il sopravvento. Anche il Friuli Venezia Giulia si è rivelata una relatà complessa, sfaccettata e ricca di esperienze notevoli. Molti i legami con la Sardegna, nonostante le differenze geofrafiche.
Finora sono stato in Carnia, a Pontebba, ad Udine e provincia e ora mi sto spostando verso Trieste (con soste a Monfalcone e Turriaco). Ancora due giorni di incontri e poi mi fermo a rifiatare e avrò il tempo di raccontarvi quello che sto vivendo e gli incontri che sto facendo.
Nel frattempo Paolo, dopo due splendide settimane condivise è dovuto rientrare a Roma e da lunedì mi sta accompagnando Erica, un’amica fotografa ligure. E’ stimolante e arricchente anche questo: confrontarsi con sempre nuovi compagni di viaggio e vedere questi mondi con i loro occhi, cercando di uscire sempre più dagli stereotipi e dagli automatismi.
copertina starteed
In questi giorni la campagna di finanziamento al viaggio è inoltre entrata nel vivo. Qui accanto trovate un banner da scaricare e inserire sui vostri siti. Se credete che questa esperienza meriti di essere portata a termine e di avere in seguito il giusto respiro, aiutatemi: “viaggiate con me!”

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Silvia Gogna e il suo punto noleggio bici: “Ho cambiato vita per tenere viva la mia valle”
Silvia Gogna e il suo punto noleggio bici: “Ho cambiato vita per tenere viva la mia valle”

Mela, Maurizio e la loro casa in pietra dove sentirsi a casa sul Lago D’Orta
Mela, Maurizio e la loro casa in pietra dove sentirsi a casa sul Lago D’Orta

Inner Sicily, da Caltanissetta alla scoperta dell’autenticità dell’entroterra
Inner Sicily, da Caltanissetta alla scoperta dell’autenticità dell’entroterra

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Myanmar, le responsabilità dell’occidente a due anni dal golpe – #663

|

“Mi sono trasferita in campagna per dedicarmi alla terra: qui il tempo passa in modo diverso”

|

Dagli scarti del cacao ai fogli: una nuova carta ecologica sbarca a Genova

|

Il messaggio di nonviolenza di Ghandi settantacinque anni dopo

|

Monte San Primo: i cittadini si mobilitano per salvare la montagna dal business del turismo

|

Capra Libera Tutti, il santuario che salva gli animali dal mattatoio e diffonde la cultura del rispetto

|

Il nuovo progetto discusso dello Ski Dome a Cesana: una pista da sci anche in estate?

|

Bici&Radici: fiori e biciclette per portare bellezza nella metropoli