15 Dic 2012

Riflessioni notturne (tra un'Italia che sprofonda e una che cambia)

Scritto da: Daniel Tarozzi

Mentre guidavo tra le strade ghiacciate dell’Emilia ascoltavo la radio. Che patetici.. Continuano con sta manfrina della crescita. Dobbiamo tornare […]

Mentre guidavo tra le strade ghiacciate dell’Emilia ascoltavo la radio. Che patetici.. Continuano con sta manfrina della crescita. Dobbiamo tornare a crescere! Sinistra, destra, agenda Monti, Berlusconi e Bersani che se lo litigano e i giornalisti che invece di svergognarli continuano a riportare notizie prive di senso. Quand’è che i Media capiranno che NOI SIAMO ALTRO? Non siamo rappresentati, non siamo raccontati, ma ESISTIAMO! E la felicità, il benessere, il nostro presente e il nostro futuro non sono minimanente legati al Debito (che ovviamente aumenta sempre) o allo spread, ma a quanto decidiamo di farci sottomettere da un sistema finto e già morto (ma che ancora non lo sa). Per fortuna c’è un’Italia ALTRA. Un’Italia che cambia.

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Articoli simili
24 tappe in tutta Italia per promuovere il turismo responsabile: ecco il programma di IT.A.CÀ
24 tappe in tutta Italia per promuovere il turismo responsabile: ecco il programma di IT.A.CÀ

Come i progetti nati dal basso cambiano volto a un territorio: il caso di Scopri la val di Vara
Come i progetti nati dal basso cambiano volto a un territorio: il caso di Scopri la val di Vara

Officina AgroCulturale Cafeci, alla scoperta della Sicilia in modo lento ed ecologico
Officina AgroCulturale Cafeci, alla scoperta della Sicilia in modo lento ed ecologico

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

La teoria dell’evoluzione va ripensata? – #556

|

“La Calabria ci riguarda”. #maipiùstragi, la prima manifestazione nazionale contro la ’ndrangheta a Milano

|

Dal Veneto alla val di Vara: la storia di Maria e del suo richiamo della vita contadina

|

Settevoci, la comunità rurale nata in un casale diroccato nella campagna siciliana

|

Lo spreco d’acqua e la dispersione delle reti idriche: abbiamo un problema

|

Al lavoro con la natura: racconto di un convegno itinerante fra arte, cultura e ambiente

|

Campo e sincronicità: come creare la propria vita con consapevolezza imparando a cogliere certi segnali

|

Hortus, l’orto urbano aeroponico che insegna a ridurre il consumo dell’acqua