13 Mag 2014

Dopo mezzanotte

Scritto da: Daniel Tarozzi

E’ la notte che separa lunedì da martedì. Siamo in camper nei pressi di Riva del Garda. Oggi, incredibilmente, abbiamo […]

20140513-010648.jpgE’ la notte che separa lunedì da martedì. Siamo in camper nei pressi di Riva del Garda. Oggi, incredibilmente, abbiamo trascorso una giornata tranquilla ad Arco, ospiti di Mattia Detoni. Una bella dormita, una doccia e poi al pc a organizzare, sistemare, pubblicare foto, montare video, stampare file.
Tutti e quattro attivi e produttivi. Intorno a noi montagne silenti e potenti ci osservavano quiete.
Abbia fatto colazione alle 12, pranzato alle 16 e cenato alle 23 sconvolgendo alcuni abitanti del luogo.
Io ho avuto anche il tempo di sbattere la testa, una tradizione a cui a quanto pare quando sono in camper non posso rinunciare. Ora musica jazz in sottofondo, Andrea guarda il cellulare, le ragazze parlottano a bassa voce, e tutti ci apprestiamo a dormire.
La bellezza e’ intorno a noi ed e’ dentro di noi. L’Italia cambia (in meglio!) ma le montagne per fortuna sono li’ ad aspettarci.
Buona notte!
Ps grazie grazie grazie a Mattia Detoni per l’ospitalita’, l’organizzazione del festival e la generosa donazione per la nostra campagna!

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Da La Spezia alla Svezia: quando un viaggio a piedi cambia la vita
Da La Spezia alla Svezia: quando un viaggio a piedi cambia la vita

#viaggiareispirati 19 – Ridare vita alla terra: due storie di rinascita rurale

Turismo accogliente e solidale negli antichi borghi

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

A Torino un giardino pubblico si trasforma per due giorni in Mercato della Biodiversità

|

Lo Yoga della Risata, la miglior medicina per rinforzare il sistema immunitario

|

Al via la Settimana Europea della Mobilità: muoversi meglio per un mondo migliore

|

Il Giglio: dalle rovine di un antico palazzo nasce il laboratorio comunitario

|

Bimbisvegli: la scuola pubblica non vuole il progetto di educazione consapevole in natura

|

Uno spazio dedicato ai bambini migranti in transito, per farli sentire sicuri e accolti

|

A vent’anni si può cambiare il mondo! Ecco la sfida di Gen C