6 Lug 2015

Crescono le foreste italiane

Scritto da: Marco Fossi

Prima di leggere il seguito di questo articolo rispondete alla seguente domanda: negli ultimi anni in Italia le foreste sono […]

Prima di leggere il seguito di questo articolo rispondete alla seguente domanda: negli ultimi anni in Italia le foreste sono aumentate o diminuite? Se uno pensa al progressivo consumo del territorio tra edilizia, strade e agricoltura (che consuma foreste seppur per coltivarci qualcos’altro), verrebbe da pensare che il verde della nostra bandiera italiana sia stato sostituito dal grigio dell’asfalto.

 

 

Trees

Tuttavia, per rispondere a questa domanda non ci si può basare sulle impressioni. E chi è meglio del Corpo forestale dello Stato  per dare dati affidabili? In effetti, misurare una foresta non è un’attività cosi semplice. Per dirne una, nessuno si mette a contare gli alberi uno per uno. Già  definire cosa è una foresta può essere opinabile: dove si passa, che so, da un bel boschetto ad una vera foresta?

 

E infatti il Corpo forestale dello Stato prende in considerazioni tutte le versioni: boschi, arbusteti, boscaglie e cosi via. Non vogliamo qui addentrarci in un terreno da biologi, perché la sostanza è che le foreste italiane stanno crescendo dal 2005 al 2015: per la precisione, in 10 anni ci sono stati 600 mila ettari in più. Le “aree boscate” hanno raggiunto circa 10,9 milioni di ettari. Non un incremento impressionante, ma senz’altro un incremento, tra l’altro in tutte le regioni italiane, anche se al centro e al sud la salita è stata maggiore che al nord.

 

Per i curiosi, gli alberi nei boschi italiani sono circa 12 miliardi: noi siamo 60 milioni, vuol dire circa 200 alberi a testa. E circa un terzo del territorio nazionale coperto. Se vi sembra difficile, è perché boschi e foreste stanno… lontano dai centri abitati. Ma passate in un week end in quota sulle Alpi e vi farete un’opinione diversa. Certo, l’impegno per abbassare il consumo del territorio è ancora tanto. Ma intanto, è bene sapere che gli amici alberi sono sempre di più.

 

Una buona notizia, e non solo per gli amanti dei pic nic nei boschi.

 

 

Articoli simili
A Torino nascerà un bosco urbano per migliorare la vivibilità in città
A Torino nascerà un bosco urbano per migliorare la vivibilità in città

“Salviamo i parchi liguri”: confermato il dietrofront della giunta Toti
“Salviamo i parchi liguri”: confermato il dietrofront della giunta Toti

“Stop al taglio indiscriminato delle alberature stradali!”
“Stop al taglio indiscriminato delle alberature stradali!”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo

|

Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

|

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

|

Alla facoltà di infermieristica gli studenti imparano la gentilezza