Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
17 Dic 2015

Io faccio così #100 – Italia che Cambia: la Storia siamo noi!

Scritto da: Daniel Tarozzi

Con oggi Italia che Cambia festeggia la centesima storia pubblicata settimanalmente. Abbiamo così deciso di dedicarla a chi, giorno dopo giorno dal 2012, questa Italia che Cambia la racconta. Nell'attesa del lancio del nuovo sito, dell'avvio di una nuova fase per Italia che Cambia, festeggiamo insieme questo importante traguardo raccontato dalle nostre voci.

Daniel Tarozzi è dal 2018 tra i Fellow di Ashoka: imprenditori sociali che offrono soluzioni innovative per affrontare i problemi più urgenti della società. Con Italia che Cambia sta sviluppando e diffondendo una nuova narrativa sulla possibilità di cambiamento nel paese e in Europa, dove l’idea di immobilità e stagnazione è ancora predominante.

100! Con questa di oggi sono 100 le storie pubblicate settimanalmente su Italia che Cambia.

Vuoi cambiare la situazione di informazione e comunicazione in italia?

ATTIVATI

Anzi, in realtà sarebbero un po’ di più perché ci fu una breve parentesi durante il nostro secondo viaggio in camper in cui pubblicammo delle storie con una numerazione diversa, ma i numeri sono importanti e noi vogliamo festeggiare questo traguardo facendoci un piccolo regalo.

Abbiamo infatti deciso di dedicare la storia numero 100 a chi questa Italia che Cambia la racconta ogni giorno: a quel gruppo formato da giornalisti, videomaker, sviluppatori web, strateghi, consulenti collaboratori e referenti territoriali che in modo diverso da oltre tre anni investe il proprio tempo e la propria professionalità in questa folle missione che ci ha permesso di dar voce a centinaia di storie attraverso i video, la mappa, gli articoli, gli incontri sul territorio, i portali territoriali, i tavoli tematici e molto altro ancora.

100 storie pubblicate in 100 settimane con 100 video realizzati in parte durante il primo viaggio in camper, in parte nel secondo e in parte nel lavoro quotidiano svolto da tutti noi.

wall_ok

Un punto di arrivo? Assolutamente no. Un punto di partenza. Nulla accade a caso e infatti tra poche settimane lanceremo finalmente il nuovo sito e daremo vita ad una nuova fase del progetto Italia che Cambia.
Dalla prossima settimana, quindi, inizia il nostro secondo giro. Continueremo a dare voce a quell’Italia fatta di donne e di uomini che quotidianamente cambiano le cose nonostante tutte le difficoltà e gli imprevisti.

L’Italia che Cambia è composta da ognuno di noi. Siamo felici di raccontarla e continueremo a farlo. Solo per oggi, permetteteci di celebrarci.
100 di questi giorni!

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

L’Ilva dei Riva a processo per distruzione ambientale – Io Non Mi Rassegno #319

|

Solidarietà allo spazio sociale romano Ex Lavanderia

|

All’Università di Torino si insegnano benessere e felicità agli studenti

|

Eticar, la polizza auto si fa etica

|

A Padova la rigenerazione urbana passa dal digitale

|

Segui i nostri aggiornamenti quotidiani dal camper di Italia Che Cambia!

|

“Abbiamo comprato una casa e la destineremo a dei rifugiati”

|

L’ENPA contro le Province Autonome: “Basta abbattere i lupi”