Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
7 Dic 2015

Più alberi, meno scippi: il verde in città riduce la violenza

Scritto da: Marco Fossi

Più verde c’è nelle città, più diminuisce il tasso di criminalità. Secondo un recente studio il contatto con la natura tende a generare una minore propensione ai comportamenti antisociali e illegali. Insomma, più alberi, meno scippi.

Prima Torino, seconda Milano, terza Firenze. Roma non è nemmeno nelle prime dieci classificate. Questo è il risultato della classifica Istat sulla città più verdi in Italia rispetto alla superficie comunale (ovviamente i valori assoluti sono diversi). I dati, di qualche anno fa, andrebbero incrociati con quelli, molto interessanti, di un recente studio che dice, sostanzialmente, che più c’è verde in città, più diminuisce il tasso di criminalità.

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'ambiente in italia?

ATTIVATI

autumn_paris_france_165404

In sostanza, il contatto con la natura tende a generare una minore propensione ai comportamenti antisociali e illegali. Insomma, più alberi, meno scippi. La notizia non può che farci piacere, e in ogni caso più verde in città è sempre una buona notizia.

Il verde, le attività all’aria aperta, spesso sono attività sociali, fatte in compagnia, che stimolano la collaborazione e il buon umore. Per non dire dei vantaggi in termini di salute, buon umore, pressione e tono muscolare. Insomma, persino nel freddo inverno che ci sta aspettando, stare un po’ fuori nei parchi magari tirando qualche palla di neve è un’attività che ha solo lati positivi.

 

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Nuovi lockdown, svolte autoritarie e sbiancamento dei coralli – Io Non Mi Rassegno #108

|

“Vogliamo ringraziare l’Italia”: i ragazzi migranti cuciono le mascherine

|

L’oceano è troppo caldo: a rischio la grande barriera corallina

|

Comprendere e gestire emozioni e relazioni in questo periodo

|

Danzare con la tempesta: 12 incontri per riscoprire il piacere della conoscenza

|

Alcune proposte per difenderci dalle infezioni virali

|

Tamara, la scollocata che consegna in bici le verdure dell’orto

|

Il mondo di Willy

Copy link
Powered by Social Snap