26 Set 2016

Memorial Stefano Cucchi: corrono anche gli orti urbani

Domenica 2 ottobre si terrà a Roma il Secondo Memorial Stefano Cucchi, una corsa per dire no alla tortura e agli abusi di potere, in favore dei diritti dei più deboli. Anche gli orti urbani della Garbatella hanno aderito ufficialmente. Ecco il loro comunicato.

Per il secondo anno si terrà al Parco degli Acquedotti di Roma il Memorial Stefano Cucchi, una iniziativa fortemente voluta da Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, allo scopo di combattere contro la tortura e l’abuso di potere, in favore dei diritti. La novità dell’edizione di quest’anno, prevista per domenica 2 ottobre, è la partecipazione degli Orti Urbani Garbatella, che hanno deciso di aderire ufficialmente all’iniziativa, promossa con l’hashtag #IoCorroConStefanoETu.

 

stefano

Gli Orti Urbani Garbatella corrono con Stefano per una città più giusta.
Corrono con Stefano insieme alla società civile che a Roma sceglie quotidianamente di partecipare, con impegno e consapevolezza alla realizzazione di una città diversa che rifiuta la violenza, che costruisce percorsi di partecipazione, di inclusione, di rispetto reciproco.
Corrono con Stefano contro l’idea di uno Stato ostile, ancora oggi incapace di assumere una posizione contro il reato vergognoso di tortura.
Corrono con Stefano per produrre anticorpi contro il degrado, la disgregazione e la solitudine.
Corrono con Stefano per una città in cui giustizia, diritti e partecipazione non siano solo parole vuote, ma azioni quotidiane.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

 

In occasione del Memorial Stefano Cucchi, Ilaria ha lanciato anche una petizione per chiedere che l’Italia approvi una legge contro la tortura entro la fine del 2016. Domenica verranno allestiti diversi gazebo a comporre una “Piazza dei Diritti”, dove si potranno conoscere le attività in campo per combattere i soprusi, tutelare a livello nazionale e internazionale le persone contrattualmente più deboli di fronte alle autorità, attivare percorsi di tutela e promozione dei diritti.

 

Vuoi cambiare la situazione
della legalità in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
“Quanto lo pagate qui un chilo di coca?”. Via d’Amelio, Gratteri e la mafia che non è solo un problema del Sud
“Quanto lo pagate qui un chilo di coca?”. Via d’Amelio, Gratteri e la mafia che non è solo un problema del Sud

La società civile scende in piazza per Nicola Gratteri e contro la ‘ndrangheta
La società civile scende in piazza per Nicola Gratteri e contro la ‘ndrangheta

23 maggio: trent’anni dopo la strage di Capaci è ora di vedere di nuovo la gente incazzata
23 maggio: trent’anni dopo la strage di Capaci è ora di vedere di nuovo la gente incazzata

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi