20 Giu 2019

Un campo estivo in ecovillaggio per imparare a stare insieme

Dal 28 luglio al 6 agosto si svolgerà presso l'ecovillaggio Tempo di Vivere il summer camp “La via del Cerchio”. Un'esperienza comunitaria per apprendere gli insegnamenti dei nativi americani e imparare a relazionarci al meglio con gli altri, con la Natura che ci circonda e con noi stessi.

Piacenza - “Per millenni l’uomo ha vissuto in armonia con i suoi simili, con gli animali e la Madre Terra. Poi questo cerchio si è spezzato, la paura e la violenza hanno preso il posto dell’amore e del sostegno reciproco”. Questo è il grido d’allarme che lanciava Manitonquat, sciamano della nazione indiana Wampanoag e formatore sui temi della pace, della nonviolenza, della giustizia e dell’ambiente.

la via del cerchioAbbiamo bisogno di rallentare, abbiamo perso di vista l’importanza delle relazioni, dobbiamo ritrovare il senso della comunità, dello stare insieme, dell’ascoltarsi e del rispettarsi. Quale posto migliore per recuperare questi valori di un ecovillaggio che da anni sperimenta la vita comunitaria, l’autosufficienza e la vita in Natura? Tempo di Vivere è una comunità di persone che condividono un obiettivo: costruire un nuovo modello di società che sia sostenibile, resiliente e incentrato sulle relazioni umane. Il summer camp che si terrà questa estate sarà una tappa importante di questo percorso.

 

Attraverso la saggezza dei nativi americani, Manitonquat ci mostra come possiamo ritrovare l’equilibrio dentro di noi, con gli altri e l’intera Creazione. I nostri anziani ci hanno insegnato che per essere in armonia con la Creazione dobbiamo pensare e agire in modo circolare. Quando ci ritroviamo insieme in un cerchio ci sentiamo in armonia con la nostra natura ed è come tornare a casa e quando cominciamo a farne esperienza, a relazionarci in cerchio, condividendo i pensieri, le emozioni, i sogni, le decisioni, il lavoro, il gioco e la creatività, ci rendiamo conto che rende la nostra vita più ricca, appagante, piena.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

 

Saranno offerte sessioni sulla famiglia, sul rapporto con i figli o con i genitori e sul rapporto positivo e creativo fra le persone di un gruppo. Si sperimenterà l’uso del talking stick (bastone della parola) e del Supportive listening (Co-ascolto), strumenti per una comunicazione efficace. Ascolteremo storie dei Wampanoag e conosceremo le “istruzioni originarie”. Sarà possibile vivere la profonda esperienza della Sweat lodge (capanna del sudore) e la sera sarà l’occasione per valorizzare e condividere i talenti di tutti con storie, canti, danze e tanta gioia.

la via del cerchio 2

Condurranno gli incontri Ellika Linden e Simon Jamnik. Ellika è stata la compagna di Manitonquat, ha vissuto con lui per oltre 20 anni, condividendo la sua visione e il suo impegno sociale. Attrice e regista di teatro, è insegnante di co-ascolto, conduce seminari sulla spiritualità femminile e ha affiancato Manitonquat nei seminari sulla Via del Cerchio e nel programma di sostegno dei Nativi Americani. Simon ha potuto approfondire la sua esperienza e visione della Via del Cerchio prima accompagnando e poi affiancando Manitonquat nella gestione dei campi. Story nella sua ultima lettera a Simon e a tutte le persone che hanno seguito la Via del Cerchio, lo indicava come suo “erede”, descrivendolo amorevolmente: “Nei seminari sa presentare la conoscenza e tradizione dei nativi americani nella sua maniera personale”.

 

La location sarà Tempo di Vivere, ecovillaggio, co-living, comune e centro di formazione. Un podere vecchio e incantevole sull’appennino piacentino, proprio in cima alle splendide Cascate del Perino, Tempo di Vivere è un luogo di sperimentazione dove vengono messe in pratica nuove idee per un futuro sostenibile. Ma soprattutto, è un gruppo di persone che vuole dimostrare che è possibile vivere e crescere insieme, come individui e come comunità, per costruire un mondo migliore.

 

Ti piacerebbe saperne di più? Clicca qui!

 

 

Articoli simili
Terra Terra: due giovani a piedi lungo gli Appennini per riscoprire la vita nelle terre alte
Terra Terra: due giovani a piedi lungo gli Appennini per riscoprire la vita nelle terre alte

Smart Walking: vivere in cammino e lavorare quando e dove si fermano i piedi
Smart Walking: vivere in cammino e lavorare quando e dove si fermano i piedi

Autosufficienza Live: costruiamo insieme un nuovo mondo a contatto con la Natura
Autosufficienza Live: costruiamo insieme un nuovo mondo a contatto con la Natura

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Fa molto caldo – #553

|

Wagner Group: cosa sappiamo della milizia privata che combatte fra le fila russe (e non solo)?

|

Francesca Cinquemani torna al sud per coltivare lavanda e rilanciare la sua terra

|

Queen of Sheba: una coppia di naturalisti sulle tracce di una rara orchidea australiana

|

Confcooperative, la giornata delle cooperative e alcune novità dal mondo che unisce comunità ed economia

|

Friend of the Earth, in missione per salvare dall’estinzione il lemure cantante del Madagascar

|

Homers: con il co-housing la rigenerazione urbana si fa comunità – Io Faccio Così #358

|

È nata Robin Food, la cooperativa di rider sostenibile che vuole rivoluzionare il mondo delle consegne