19 Apr 2024

Animal Talk Italia: parlare con gli animali è possibile – Io Faccio Così #402

Scritto da: Daniel Tarozzi
Video realizzato da: PAOLO CIGNINI

Abbiamo intervistato Andrea Contri, autore de La comunicazione intuitiva con gli animali e fondatore di Animal Talk Italia, organizzazione attraverso la quale Andrea aiuta le persone a comunicare con il proprio animale, forma persone che vogliano farlo in prima persona e offre percorsi di crescita personale. Comunicare con gli altri animali è quindi possibile? E a cosa serve veramente?

Salva nei preferiti

Modena, Emilia-Romagna - Chi non vorrebbe parlare col proprio cane o col proprio gatto? Quante volte affermiamo “gli manca solo la parola”, quando pensiamo agli amici quadrupedi? E quante volte ci perdiamo nei loro occhi infiniti mentre li osserviamo e sentiamo che loro sanno, sanno molto più di noi, ma noi non li capiamo? E ancora: cosa succederebbe se il mondo sentisse le voci degli animali chiusi in allevamenti intensivi, cacciati e massacrati da baleniere e bracconieri, sterminati da reti a strascico, interventi edilizi e “gestione intensiva” delle foreste?

Me lo sono sempre chiesto e come me milioni di persone. Negli ultimi anni ho seguito un percorso da educatore cinofilo e ho scoperto che in realtà i cani – ma gli altri animali più in generale – ci parlano eccome. Siamo noi che non capiamo il loro linguaggio. Loro imparano centinaia di vocaboli umani, sanno leggere le nostre espressioni facciali, il nostro linguaggio del corpo, i nostri feromoni, i nostri umori. Noi non capiamo bene nemmeno lo scodinzolio delle code… Eppure, studiando possiamo imparare a capirli. E volendo, forse, possiamo addirittura arrivare a comunicare con loro in modo profondo, empatico, intuitivo. Ne ho parlato con Andrea Contri, fondatore di Animal Talk.

animal talk

Prima di riportavi la nostra chiacchierata parto da quanto trovo scritto sul sito di Andrea: “La comunicazione intuitiva è una tecnica antichissima, ancora presente nelle tradizioni di tutte quelle popolazioni che tuttora vivono a stretto contatto con la natura. Tutti noi siamo in grado di comunicare con gli animali; ed è grazie alla condivisione di amore incondizionato tra noi e gli animali che è possibile entrare in contatto con loro. Gli animali comunicano costantemente con noi, percepiscono le nostre intenzioni, emozioni, e i pensieri sottesi alle nostre parole. È possibile ristabilire questa connessione grazie al rispetto degli animali e della natura e alla consapevolezza che anche noi, quali esseri umani, apparteniamo a questo magnifico mondo”.

E ancora: “La Comunicazione Intuitiva è un ritorno alle origini, alla consapevolezza della semplicità del linguaggio della Natura e di tutto l’Universo. Significa osservare le cose comuni con uno sguardo nuovo, curioso, fuori dagli schemi tradizionali.” E allora guardatevi la nostra video-intervista e poi continuiamo con il racconto.

PARLARE CON LE GIRAFFE E I LEONI

Sono di natura scettico e allo stesso tempo molto aperto. Sono cresciuto in mezzo a “fenomeni strani” eppure mantengo sempre le antenne alzate quando sento parlare ci cose non convenzionali. Quando Andrea mi racconta che parla con le giraffe, con i leoni, con gli uccellini giapponesi o con un pesce, una parte di me resta scettica. Eppure, allo stesso tempo, sento che c’è molta verità nel suo racconto e ancor di più nelle decine di persone che ho potuto intervistare personalmente e che mi hanno raccontato di come – attraverso l’incontro con Andrea – abbiano potuto comunicare con questo o quell’animale scoprendo cose che lui non poteva assolutamente sapere.

Tutto è iniziato – per Andrea – con un incontro avuto in Sud-Africa con i leoni bianchi. Andrea era lì, in un centro di studio, e ha avuto una sorta di incontro mistico, basato sull’amore incondizionato. Era in macchina, ha chiuso gli occhi, ha cominciato a trasmettere amore passando dalla mente al cuore e quando ha aperto gli occhi il leone era “accanto a lui”. Questa esperienza gli ha cambiato la vita. Andrea ha poi studiato la tecnica in Italia, in Inghilterra e altrove e si è messo in ascolto. Nel tempo ha capito che imparando ad ascoltare gli altri animali stava in realtà iniziando un grande viaggio dentro se stesso, iniziando quindi un percorso di crescita personale.

Gli altri animali ci parlano eccome, siamo noi che non capiamo il loro linguaggio

UN FENOMENO IN-COMPRENSIBILE

«Le difficoltà che ho incontrato in questo percorso sono state dettate dalle resistenze poste dalla mente», mi spiega Andrea. «Quello che vivo e che oggi diffondo è un fenomeno in-comprensibile nel senso duplice del termine: non si comprende facilmente se utilizziamo la nostra mente ma allo stesso tempo è comprensibile dentro di noi – IN, “interiormente” – perché la risposta è dentro».

Sollecitato dalle mie domande, Andrea cerca di spiegarmi come avviene questa comunicazione, che è in qualche modo anche una traduzione da un sistema comunicativo a un altro. «È un po’ come osservare un arcobaleno: ognuno di noi coglierà qualcosa di diverso. Chi il sistema complesso, chi i singoli colori, chi i chiaro/scuri. Ognuno di noi decifra le stesse informazioni a modo suo. Per questo la comunicazione intuitiva è qualcosa che parte dagli animali ma che poi ognuno di noi tradurrà a modo suo. Questo diventa evidente quando lavoro nei gruppi, nei corsi in presenza o nei webinar».

COMUNICARE CON IL PROPRIO ANIMALE

Andrea organizza anche incontri individuali in cui si può comunicare con il proprio animale. Questa comunicazione può avvenire con l’animale in presenza o anche attraverso una foto. Andrea non sa niente di quell’animale – o di quella prima persona – prima dell’incontro. E la cosa che colpisce sempre tutti è che dopo un po’ “l’animale di turno” svela ad Andrea informazioni che lui non potrebbe mai conoscere. Questa esperienza è confermata anche dai corsisti di Andrea che imparano a comunicare con gli animali degli altri compagni di corso, con domande fatte appositamente per verificare se la comunicazione sta avvenendo veramente. Spesso l’animale diventa una “scusa” per poi affrontare temi importanti per la vita degli umani di riferimento.

ASCOLTA I LORO MESSAGGI E COMPRENDI TE STESSO

Nel libro di Andrea – La comunicazione intuitiva con gli animali – il sottotitolo è “Ascolta i loro messaggi e comprendi te stesso” e questo è un punto che sta particolarmente a cuore ad Andrea. «Spesso i messaggi che arrivano dagli animali diventano un’occasione di crescita per entrambi, umani e non umani. Dai messaggi che arrivano ho capito che dietro c’è un viaggio molto più grande rispetto a quello che potessi immaginare che ci porta a riscoprire un lato di noi che magari non consideriamo, che diventa un’occasione di crescita stupenda».

I DIALOGHI PIÙ CURIOSI CON GLI ANIMALI (E CON LE PIANTE!)

In dieci anni di incontri Andrea ha comunicato con centinaia di animali. Nel video qui sopra ci racconta alcune tra le esperienze più “particolari”. Ad esempio il dialogo avuto con un canarino di Tokyo o con un’orsa, ma anche con un albero… Ne consiglio l’ascolto e la visione per avere testimonianze concrete di quanto stiamo qui raccontando.

ANIMAL TALK: UN PERCORSO INIZIATO DIECI ANNI FA, ANZI APPENA INIZIATO!

Qualche mese fa Animal Talk ha celebrato i suoi dieci anni e noi c’eravamo! Abbiamo intervistato decine di persone che hanno avuto occasione di toccare con mano la comunicazione intuitiva e la sua efficacia. Abbiamo chiesto ad Andrea cosa si aspetti dal futuro: «Dopo dieci anni, quello che vedo è un cammino in cui ognuno di noi nel suo piccolo deve cercare di dare il meglio di sé ogni giorno, cercando di fare in modo che la mia esperienza sia di beneficio anche per gli altri».

Per incontrare Andrea Contri e partecipare in presenza al suo corso base clicca qui

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Felicetti, presidente LAV: “Occorre che le questioni animali entrino nell’agenda politica”
Felicetti, presidente LAV: “Occorre che le questioni animali entrino nell’agenda politica”

Il Belgio inserisce la tutela del benessere animale in Costituzione. E l’Italia?
Il Belgio inserisce la tutela del benessere animale in Costituzione. E l’Italia?

Perché parlare di relazione essere umano-animale è biologicamente sbagliato? Ce lo spiega l’etologo
Perché parlare di relazione essere umano-animale è biologicamente sbagliato? Ce lo spiega l’etologo

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Terremoti ai Campi flegrei: la paura e i piani di evacuazione incompleti – #936

|

Voglia di riconnettersi con la natura? Seguite Il Richiamo del Bosco

|

Il forno di Vincenzo: un progetto di comunità è la risposta alla X Fragile

|

Felicetti, presidente LAV: “Occorre che le questioni animali entrino nell’agenda politica”

|

NoTaboo: corpi in libertà oltre i pregiudizi, l’abilismo e la censura

|

Noi altri: a Cagliari la prima gastronomia inclusiva, un’opportunità per tutti – Io Faccio Così #404

|

Vacanze in natura “tra terra e cielo” coltivando alimentazione sana e relazioni

|

A Reggio Calabria parte un percorso formativo pionieristico per la cura della SLA

string(9) "nazionale"