Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
20 Ott 2012

A Cagliari per parlare di informazione

Scritto da: Daniel Tarozzi

Mi trovo a Cagliari. Siamo arrivati qui questa notte dopo giorni ricchi di incontri straordinari e variegati. Tra poco parteciperò […]

Mi trovo a Cagliari. Siamo arrivati qui questa notte dopo giorni ricchi di incontri straordinari e variegati.
Tra poco parteciperò ad un dibattito che si tiene all’interno di Alig’Art.
L’edizione di quest’anno e’ dedicata a Thomas Sankara, grande leader del Burkina Faso, che ha rivoluzionato il pensiero africano e ha realizzato riforme che hanno cambiato radicalmente il paese.
Prima di venire ucciso…
Io sono stato invitato per parlare del ruolo dell’informazione nella diffusione delle buone prassi e nella costruzione di alternative concrete a questo modello che e’ clamorosamente fallito.
Un compito che sento più che mai urgente. Chi fa informazione e comunicazione oggi ha una reponsabilita’ terribile. Non possiamo più permetterci di rinviare la circolazione delle informazioni, vitali per il nostro futuro.
La situazione e’ drammatica ma allo stesso tempo le esperienze che incontro ogni giorno mi confermano sempre più che ce la possiamo fare.
Ma dobbiamo agire adesso.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Surgisphere e gli studi sull’Idrossiclorochina – Io Non Mi Rassegno #152

|

Allevatori che ballano coi lupi (e coi cani da guardiania)

|

Il progetto R2020: intervista a Sara Cunial

|

“Cambio vita e coltivo canapa industriale”: Francesco Procacci e il suo ritorno alla terra

|

Altipiano: le maestre del bosco che in cinque mesi hanno ribaltato la loro scuola – Scuola che Cambia #2

|

Che cos’è e come funziona la nutripuntura

|

Adotta il tuo Orto, scegli quali verdure seminare e aspettale a casa!

|

Imprese: come stringere partnership vincenti ed evitare clamorosi errori