20 Ott 2012

A Cagliari per parlare di informazione

Scritto da: Daniel Tarozzi

Cagliari - Mi trovo a Cagliari. Siamo arrivati qui questa notte dopo giorni ricchi di incontri straordinari e variegati. Tra […]

Cagliari - Mi trovo a Cagliari. Siamo arrivati qui questa notte dopo giorni ricchi di incontri straordinari e variegati.
Tra poco parteciperò ad un dibattito che si tiene all’interno di Alig’Art.
L’edizione di quest’anno e’ dedicata a Thomas Sankara, grande leader del Burkina Faso, che ha rivoluzionato il pensiero africano e ha realizzato riforme che hanno cambiato radicalmente il paese.
Prima di venire ucciso…
Io sono stato invitato per parlare del ruolo dell’informazione nella diffusione delle buone prassi e nella costruzione di alternative concrete a questo modello che e’ clamorosamente fallito.
Un compito che sento più che mai urgente. Chi fa informazione e comunicazione oggi ha una reponsabilita’ terribile. Non possiamo più permetterci di rinviare la circolazione delle informazioni, vitali per il nostro futuro.
La situazione e’ drammatica ma allo stesso tempo le esperienze che incontro ogni giorno mi confermano sempre più che ce la possiamo fare.
Ma dobbiamo agire adesso.

Vuoi cambiare la situazione di informazione e comunicazione in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Articoli simili
L’Ucraina, l’Italia e l’informazione malata. Intervista alla giornalista ucraina Olga Tokariuk
L’Ucraina, l’Italia e l’informazione malata. Intervista alla giornalista ucraina Olga Tokariuk

Informazione costruttiva: perché il giornalismo dovrebbe essere consapevole ogni giorno
Informazione costruttiva: perché il giornalismo dovrebbe essere consapevole ogni giorno

Il giornalismo che vorrei: ecco come le notizie fanno bene (o male) alla società
Il giornalismo che vorrei: ecco come le notizie fanno bene (o male) alla società

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

La teoria dell’evoluzione va ripensata? – #556

|

“La Calabria ci riguarda”. #maipiùstragi, la prima manifestazione nazionale contro la ’ndrangheta a Milano

|

Dal Veneto alla val di Vara: la storia di Maria e del suo richiamo della vita contadina

|

Settevoci, la comunità rurale nata in un casale diroccato nella campagna siciliana

|

Lo spreco d’acqua e la dispersione delle reti idriche: abbiamo un problema

|

Al lavoro con la natura: racconto di un convegno itinerante fra arte, cultura e ambiente

|

Campo e sincronicità: come creare la propria vita con consapevolezza imparando a cogliere certi segnali

|

Hortus, l’orto urbano aeroponico che insegna a ridurre il consumo dell’acqua