Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
30 Nov 2012

Rientrato, ripartito, frastornato (e la Ligura non è poi così male!)

Scritto da: Daniel Tarozzi

Non aggiorno questo blog dal 20 novembre. Chi mi segue abitualmente avrà pensato che sono in vacanza da allora, ma […]

Non aggiorno questo blog dal 20 novembre. Chi mi segue abitualmente avrà pensato che sono in vacanza da allora, ma non è così! Ho ripreso gli incontri già da qualche giorno, andando ad incontrare una serie di realtà liguri davvero molto interessanti.

© Erica Canepa


Qualche settimana fa, dopo i primi incontri in Liguria, avevo scritto che le mie sensazioni non erano delle migliori. In realtà in questi giorni mi sono dovuto ricredere! Ho incontrato molte persone davvero interessanti sia in provincia di La Spezia che nei dintorni di Savona e di Imperia (anche se molti erano “immigrati” dalle altre regioni del nord Italia).
Il mio “problema” è che questa Italia si sta rivelando davvero ricca di esperienze straordinarie, ordinarie, semplici e fondamentali. Donne (tante donne) e uomini che agiscono con una determinazione ed un entusiasmo impossibili da ignorare e che mi portano a desiderare di incontrarli tutti. Mi trovo quindi nella spiacevole (ma in fondo meravigliosa) situazione di dover scegliere quali esperienze “sacrificare” tra le tante “papabili”. Davvero quel che si dice un “happy problem!”
Da domenica sarò tra Toscana ed Emilia Romagna per oltre due settimane. Poi si vedrà!

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Di sicurezza alimentare e viaggi interplanetari – Io Non Mi Rassegno #145

|

Innesto, l’orto urbano che riqualifica la periferia educando al verde

|

Benvenuti changemaker! Ashoka presenta tre nuovi fellow

|

Per un turismo bio-diverso. Al via la nuova edizione (online) di IT.A.CÀ

|

Sereno, che Serena non è

|

Il team delle imprese: ripartiamo dal cuore delle nostre organizzazioni!

|

L’amore è un’azione. Attorniamoci di bellezza!

|

Laureate in bottega: la rete delle donne che rilanciano i negozi di quartiere