Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
10 Dic 2012

9-12-12 Terzo giro di boa

Scritto da: Daniel Tarozzi

Ieri 9 dicembre ho festeggiato il “terzo compi-mese” di questo viaggio. Sono praticamente a metà del percorso e il bilancio […]

Ieri 9 dicembre ho festeggiato il “terzo compi-mese” di questo viaggio. Sono praticamente a metà del percorso e il bilancio è decisamente positivo. Gli incontri in Toscana proseguono “fitti”. Sono stato alla Comune di Bagnaia, ho incontrato diversi rappresentanti di Arcipelago Scec Toscana, ho visitato i mercatini a chilometro zero che caratterizzano Firenze e dintori ed ho avuto modo di confrontarmi con Gloria Germani e Giannozzo Pucci. Ho inoltre passato una splendida giornata con Sonia Savioli e suo marito, tra gatti, cani, cavalli e una splendida campagna.

© Erica Canepa

Gli stimoli ricevuti sono davvero tanti e tra i più disparati: tecnologia al servizio dell’uomo o causa del suo disgregarsi? Proprietà comune indivisa come mezzo di libertà o limitazione della stessa? E’ fantastico discutere con persone che praticano modelli diversi. Anche quando rimani della tua idea ti arricchisci, cresci, ti espandi.

Non vedo l’ora di scrivere tutto, di raccontare, districare le mie emozioni, i miei ricordi, i miei appunti. Intanto, con le mani congelate dal freddo e il solito sorriso ebete sulle labbra, continuo ad organizzare le prossime tappe dal mio camper. Nei prossimi giorni andrò dagli elfi e poi incontrerò alcuni rappresentati di Terra Nuova. Poi si riparte. La Romagna è la che aspetta!

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Lo stallo israeliano e i rischi dell’accordo Ue-Mercosur – Io Non Mi Rassegno #172

|

Sette produttori locali si uniscono e danno vita a un negozio-laboratorio a Km0

|

Il Filo di Paglia, la prima casa in paglia della Liguria

|

Movement Medicine: affidarsi alla danza per scoprire se stessi

|

IC3 Modena: la scuola digitale in cui luci e colori risvegliano l’anima – Scuola Che Cambia #6

|

Cambiare vita e lavoro, un viaggio responsabile e coraggioso verso la felicità

|

Mille alberi piantati dai cittadini per difendere il territorio

|

Verso un’economia post-covid per il bene comune