10 Dic 2012

9-12-12 Terzo giro di boa

Scritto da: Daniel Tarozzi

Toscana - Ieri 9 dicembre ho festeggiato il “terzo compi-mese” di questo viaggio. Sono praticamente a metà del percorso e […]

Toscana - Ieri 9 dicembre ho festeggiato il “terzo compi-mese” di questo viaggio. Sono praticamente a metà del percorso e il bilancio è decisamente positivo. Gli incontri in Toscana proseguono “fitti”. Sono stato alla Comune di Bagnaia, ho incontrato diversi rappresentanti di Arcipelago Scec Toscana, ho visitato i mercatini a chilometro zero che caratterizzano Firenze e dintori ed ho avuto modo di confrontarmi con Gloria Germani e Giannozzo Pucci. Ho inoltre passato una splendida giornata con Sonia Savioli e suo marito, tra gatti, cani, cavalli e una splendida campagna.

MG 2607

© Erica Canepa


Gli stimoli ricevuti sono davvero tanti e tra i più disparati: tecnologia al servizio dell’uomo o causa del suo disgregarsi? Proprietà comune indivisa come mezzo di libertà o limitazione della stessa? E’ fantastico discutere con persone che praticano modelli diversi. Anche quando rimani della tua idea ti arricchisci, cresci, ti espandi.

Non vedo l’ora di scrivere tutto, di raccontare, districare le mie emozioni, i miei ricordi, i miei appunti. Intanto, con le mani congelate dal freddo e il solito sorriso ebete sulle labbra, continuo ad organizzare le prossime tappe dal mio camper. Nei prossimi giorni andrò dagli elfi e poi incontrerò alcuni rappresentati di Terra Nuova. Poi si riparte. La Romagna è la che aspetta!

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Una nuova vita al Mulino Marghen, fra relazioni umane e natura
Una nuova vita al Mulino Marghen, fra relazioni umane e natura

Destinazione Ogliastra, una rete per un approccio sostenibile e identitario al turismo nel territorio
Destinazione Ogliastra, una rete per un approccio sostenibile e identitario al turismo nel territorio

La via Francigena: un prezioso affresco del patrimonio artistico e culturale europeo
La via Francigena: un prezioso affresco del patrimonio artistico e culturale europeo

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Ancora sulle elezioni in Sardegna: l’analisi – #887

|

La Tuscia si mobilita per dire “no” al deposito nazionale di scorie radioattive

|

Un parco eolico nel Supramonte: in Sardegna un’overdose di energia destinata ad andare altrove

|

Paola Gianotti: da Helsinki a Parigi in bici per raccontare la ciclabilità

|

Se lo conosci non lo eviti: ecco come mi sono preparata a una settimana di digiuno

|

Martina, Emma e la sindrome di down: a volte “lasciar andare” è un atto d’amore

|

Cosingius: le scarpe tradizionali sarde che si ispirano all’economia circolare – Io Faccio Così #400

|

Riduzione dei rifiuti, riuso e riutilizzo: a Reggio Calabria c’è Fare eco, per un mondo più pulito

string(9) "nazionale"