5 Giu 2014

Addio Pizzo: "un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità"

“Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità. Contro il pizzo cambia i consumi!”. Questo slogan […]

“Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità. Contro il pizzo cambia i consumi!”.
Questo slogan – comparso nel 2004 sulle vetrine e i muri di mezza Palermo – si rivelò quanto mai efficace. L’idea fu dei ragazzi di Addiopizzo, un movimento aperto, fluido, dinamico, che agisce dal basso e si fa portavoce di una “rivoluzione culturale” contro la mafia.
 

Sicilia - 8748073071_4c82e4698f_b


Oggi Addio Pizzo conta 50 soci attivi, di cui 12 pagati grazie a vari progetti finanziati.Tra i figli di Addio Pizzo, merita una menzione speciale Addio Pizzo Travel, un’agenzia viaggi inserita nel circuito del turismo responsabile che organizza viaggi “Pizzo free” per i turisti, visite guidate della città segnate dalla valorizzazione dei luoghi della legalità, e cosi via.
 

Per saperne di più leggi:

io-faccio-cosi-libro-70810Daniel Tarozzi

Io faccio così
Viaggio in camper alla scoperta dell’Italia che cambia

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

 
 

Vuoi cambiare la situazione
della legalità in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Alluvioni in Germania: quanto siamo vicini al punto di non ritorno?
Alluvioni in Germania: quanto siamo vicini al punto di non ritorno?

I campi sportivi abbandonati diventano luoghi di socialità grazie ai Genitori @ttivi
I campi sportivi abbandonati diventano luoghi di socialità grazie ai Genitori @ttivi

52 gomitoli e mille fiori per non dimenticare le vittime di mafia #7
52 gomitoli e mille fiori per non dimenticare le vittime di mafia #7

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo

|

Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

|

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

|

Alla facoltà di infermieristica gli studenti imparano la gentilezza