26 Ott 2015

Giovani agricoltori: la terra fa bene… e si vede

Scritto da: Marco Fossi

Dilagano in Austria e Germania i calendari con foto di giovani agricoltori che coltivano campi e gestiscono fattorie. Il messaggio? Tornare alla terra e vivere all'aria aperta ci rende (anche) più belli...

Che tornare alla terra facesse bene, lo sospettavamo tutti. Ma che in Austria e Germania fosse scoppiata una vera e propria mania di lavorare le zolle tra i giovani, forse lo si può capire da un fenomeno curioso e per certi versi tranquillizzante, è cioè l’esplodere di calendari con foto di giovani agricoltori e giovani agricoltrici in posa plastica: gli “Jungbauern Kalendar”.

 

calendario1_

 

A differenza dei soliti calendari a tema, qui i protagonisti sono autentici giovani che coltivano campi e gestiscono fattorie. Oramai da qualche anno esiste una versione maschile e una femminile (in omaggio alla parità dei sessi) e, sfogliandoli, si nota come vivere all’aria aperta porti indubbi vantaggi sulla salute, sull’aspetto fisico e generi immediati moti di simpatia verso chi si dedica ai campi.

 

In rigoroso equilibrio tra maschi e femmine, qui sotto un’idea di quanto l’agricoltura può essere sexy, se solo la si guarda dal verso giusto.

calendario2_

 

Ci chiediamo tutti quando i giovani agricoltori italiani (maschi e femmine) si decideranno a unirsi ad un trend cosi internazionalmente stabilito…

 

Articoli simili
Andrea di Nebraie: “Sono tornato in val Borbera per far rinascere il territorio”
Andrea di Nebraie: “Sono tornato in val Borbera per far rinascere il territorio”

Quali agricolture per il futuro? Il caso di Agriponos, una delle prime startup italiane di acquaponica
Quali agricolture per il futuro? Il caso di Agriponos, una delle prime startup italiane di acquaponica

Giovani, sensibili e motivati: ecco a voi la nuova generazione di aspiranti contadini ecologici
Giovani, sensibili e motivati: ecco a voi la nuova generazione di aspiranti contadini ecologici

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

No, la Cina non ha voltato le spalle alla Russia – Io Non Mi Rassegno #590

|

Salute e sostenibilità, al Parlamento Europeo si gettano le basi per un modello a misura di persona e di ambiente

|

Ti mangio il cuore: la storia di una donna e della sua battaglia con la quarta mafia

|

In val di Vara uno storico mulino del settecento tornerà a macinare castagne e cereali

|

Scegliere: la piccola rivoluzione di chi decide come vuole costruire la propria vita

|

La storia di Roberta, da Genova alla val Borbera: “La mia nuova vita circondata dalla lavanda”

|

Dal kintsugi al boro sashiko, le arti giapponesi che insegnano a ricomporre gli oggetti rotti valorizzandoli

|

Decennale di Italia Che Cambia: le emozioni di una settimana speciale