26 Ott 2015

Giovani agricoltori: la terra fa bene… e si vede

Scritto da: Marco Fossi

Dilagano in Austria e Germania i calendari con foto di giovani agricoltori che coltivano campi e gestiscono fattorie. Il messaggio? Tornare alla terra e vivere all'aria aperta ci rende (anche) più belli...

Salva nei preferiti

Che tornare alla terra facesse bene, lo sospettavamo tutti. Ma che in Austria e Germania fosse scoppiata una vera e propria mania di lavorare le zolle tra i giovani, forse lo si può capire da un fenomeno curioso e per certi versi tranquillizzante, è cioè l’esplodere di calendari con foto di giovani agricoltori e giovani agricoltrici in posa plastica: gli “Jungbauern Kalendar”.

 

calendario1_

 

A differenza dei soliti calendari a tema, qui i protagonisti sono autentici giovani che coltivano campi e gestiscono fattorie. Oramai da qualche anno esiste una versione maschile e una femminile (in omaggio alla parità dei sessi) e, sfogliandoli, si nota come vivere all’aria aperta porti indubbi vantaggi sulla salute, sull’aspetto fisico e generi immediati moti di simpatia verso chi si dedica ai campi.

 

In rigoroso equilibrio tra maschi e femmine, qui sotto un’idea di quanto l’agricoltura può essere sexy, se solo la si guarda dal verso giusto.

calendario2_

 

Ci chiediamo tutti quando i giovani agricoltori italiani (maschi e femmine) si decideranno a unirsi ad un trend cosi internazionalmente stabilito…

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Quando scegli miele italiano sostieni la qualità
Quando scegli miele italiano sostieni la qualità

Lentamente, la cooperativa che promuove integrazione sociale attraverso un’agricoltura biologica
Lentamente, la cooperativa che promuove integrazione sociale attraverso un’agricoltura biologica

Su Per Terra, la storia del ritorno alla natura di due giovani dell’Irpinia
Su Per Terra, la storia del ritorno alla natura di due giovani dell’Irpinia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Terremoti ai Campi flegrei: la paura e i piani di evacuazione incompleti – #936

|

Dalla Sardegna arriva l’intelligenza artificiale locale e sostenibile che “parla” con le piante

|

Mindful eating: l’approccio a un’alimentazione consapevole promosso da Marina e Paola

|

A Capaci nasce MuST23, un museo interattivo come luogo di riscatto civile e sociale

|

Eirenefest: dall’arte all’ambiente, tre giorni di festa per la pace e la nonviolenza

|

Al via il trekking alla scoperta dei parchi naturali italiani

|

Voglia di riconnettersi con la natura? Seguite Il Richiamo del Bosco

|

Il forno di Vincenzo: un progetto di comunità è la risposta alla X Fragile

string(9) "nazionale"