3 Mag 2016

Tre buoni motivi per fermare il TTIP

Dopo le ultime rivelazioni di Greenpeace, ecco in un video le ragioni per cui è importante scendere in piazza sabato 7 maggio per dire no al Ttip, il trattato transatlantico di libero scambio fra Ue e Stati Uniti

Sabato 7 maggio a Roma migliaia di persone scenderanno in piazza per fermare il TTIP, il segretissimo trattato transatlantico di libero scambio fra Ue e Stati Uniti che, stando alle ultime rivelazioni di Greenpeace Olanda, rischia di mettere a repentaglio la salute di milioni di cittadini (soprattutto europei). Ma l’aspetto della salubrità del cibo è solo uno dei tanti motivi per cui è giusto e conveniente opporsi al trattato. Ecco, nel video qua sotto, tre valide ragioni per scendere in piazza sabato a Roma.

 

 

Aderisci alla campagna di Greenpeace e firma l’iniziativa dei cittadini europei per fermare il TTIP.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

 

La manifestazione di sabato 7 maggio si svolge a Roma: ritrovo h. 14.00 piazza della Repubblica.

 

Articoli simili
Ecoistituto Siciliano, valorizzare il territorio e le comunità locali attraverso la cultura della sostenibilità
Ecoistituto Siciliano, valorizzare il territorio e le comunità locali attraverso la cultura della sostenibilità

La finanza, il Covid e il controllo sociale: a I(n)spira-Azioni arriva Fabio Vighi – #12
La finanza, il Covid e il controllo sociale: a I(n)spira-Azioni arriva Fabio Vighi – #12

Smart working, south working, nomadismo digitale: la nuova era del lavoro è già iniziata
Smart working, south working, nomadismo digitale: la nuova era del lavoro è già iniziata

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Quei migranti che non fanno notizia – #551

|

“Siccità è crisi climatica”: la protesta degli attivisti di Extinction Rebellion contro le scelte della politica

|

Il Fuoco, l’elemento sacro di consapevolezza per sé stessi e per il mondo

|

Ecoistituto Siciliano, valorizzare il territorio e le comunità locali attraverso la cultura della sostenibilità

|

In Calabria arte e cultura per combattere l’oicofobia, la paura di casa

|

Ortika, la moda etica e circolare che si ispira alla natura, dove gli scarti non esistono

|

Nella casa circondariale di Siracusa l’Arcolaio sperimenta modelli innovativi di economia sociale

|

Anche Roma sta cambiando grazie ai principi della decrescita felice