3 Mag 2016

Tre buoni motivi per fermare il TTIP

Dopo le ultime rivelazioni di Greenpeace, ecco in un video le ragioni per cui è importante scendere in piazza sabato 7 maggio per dire no al Ttip, il trattato transatlantico di libero scambio fra Ue e Stati Uniti

Sabato 7 maggio a Roma migliaia di persone scenderanno in piazza per fermare il TTIP, il segretissimo trattato transatlantico di libero scambio fra Ue e Stati Uniti che, stando alle ultime rivelazioni di Greenpeace Olanda, rischia di mettere a repentaglio la salute di milioni di cittadini (soprattutto europei). Ma l’aspetto della salubrità del cibo è solo uno dei tanti motivi per cui è giusto e conveniente opporsi al trattato. Ecco, nel video qua sotto, tre valide ragioni per scendere in piazza sabato a Roma.

 

 

Aderisci alla campagna di Greenpeace e firma l’iniziativa dei cittadini europei per fermare il TTIP.

 

La manifestazione di sabato 7 maggio si svolge a Roma: ritrovo h. 14.00 piazza della Repubblica.

 

Articoli simili
Io faccio così #153 – Isolex, l'azienda salva grazie ai lavoratori

Perché le banche italiane falliscono?

2007-2017: a dieci anni dalla crisi, siamo ancora in crisi?

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Scuola, salute, green pass, crisi ambientale: ecco le soluzioni possibili

|

Green pass obbligatorio: l’Italia è in fermento – Aspettando Io Non Mi Rassegno #3

|

Oggi si celebrano le contadine, le donne che stanno rilanciando l’agricoltura

|

Da Giulia che pianta alberi a Rosa Maria, alfiera delle minoranze: arrivano i giovani changemakers

|

Ci trasferiamo in un paese del Sud Italia? Qualcosa sta avvenendo a Civita, in Calabria

|

Università in cammino: la scuola senza voti che torna alle origini dell’insegnamento

|

Terre del Magra, la cooperativa di comunità che valorizza il territorio e supporta gli abitanti