1 Giu 2016

Castle Shakespeare

Scritto da: Daniela Bartolini

Un castello e un autore: Shakespeare. Quattro spettacoli curati dalla Compagnia Teatrale Nata per festeggiare i 400 anni dalla morte del grande autore.

Salva nei preferiti

Nasce così Castle Shakespeare che, sotto la direzione artistica di Alessandra Aricò, proporrà un giugno tutto dedicato al poeta inglese William Shakespeare nella cornice del Castello di Poppi.

Primo doppio appuntamento il 4 e il 5 giugno con “La Tempesta”, portata in scena dal gruppo teatrale del Liceo di Poppi condotto da Alessandra Aricò.

D.R.E.A.M.S, liberamente ispirato a “Midsummer Night’s Dream”, è lo spettacolo che il gruppo “Ladri di Menti…ne” per la regia di Andrea Vitali e Cinzia Corazzesi, ci propone domenica 19 giugno.
“Ricordo. Emozione. Amore. Morte.
Sognare è un’esperienza umana spesso sottovalutata e relegata a bizzarra manifestazione notturna. I sogni, custodi del sonno, ci regalano momenti di intensa gioia, paura, stranezza, rabbia… Le emozioni si svegliano e circolano nella scena onirica che può essere vista come un viaggio in mete strane, nascoste, inaspettate. Proprio come quando viaggiamo nella realtà, possiamo limitarci a vivere passivamente gli incontri e le avventure del nostro itinerario, oppure fermarle, pensarci su, attribuire un senso e un significato a ciò che il palcoscenico del sogno ci offre.”

Venerdì 24, sabato 25, domenica 26 torna al castello una formula già sperimentata da Nata: lo spettacolo itinerante per un unico spettatore. Un’esperienza coinvolgente ed emozionante in cui attori della compagnia e allievi della Scuola di Teatro accompagneranno lo spettatore in un percorso suggestivo: una “Shakespeareance”.

La rassegna si concluderà mercoledì 29 giugno con “Amore in versi”, l’interpretazione di Alessandra Aricò e la fisarmonica di Alessandro Moretti per un reading musicale tra le opere di William Shakespeare.

Inizio spettacoli ore 21.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo
Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo

Spazi personali e collettivi: la cultura del gesto in Sardegna
Spazi personali e collettivi: la cultura del gesto in Sardegna

Jorge Eielson, l’artista peruviano che ha scelto Bari Sardo come dimora per l’eternità
Jorge Eielson, l’artista peruviano che ha scelto Bari Sardo come dimora per l’eternità

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

A Gaza è l’intelligenza artificiale a scegliere chi sarà ucciso – #918

|

Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo

|

MAG4, la mutua autogestione piemontese, si schiera contro il mercato delle armi

|

Percorsi Spericolati, continua la formazione per sviluppare progetti innovativi per le aree interne

|

Cosa faresti se finissi su un’isola deserta? Esperimento di filosofia a scuola

|

Val Pennavaire in rete: la nuova e inaspettata zuppa di sasso

|

Gaetano, terapista forestale dei Monti Lattari: “La foresta mi ha guarito”

|

Cuscini Bio, la moda etica e quel giocattolo dentro a una fornitura tessile

string(9) "casentino"