7 Giu 2016

YouTopic Fest: un'utopia reale per un modello di convivenza pacifica

Scritto da: Redazione

Dal 9 all'11 giugno si terrà YouTopic Fest, il primo festival internazionale dell’associazione Rondine che vedrà giovani di tutto il mondo provenienti da luoghi di conflitto alla Cittadella di Arezzo per scrivere insieme un futuro di pace.

Salva nei preferiti

YouTopic Fest, la tre giorni che si terrà alla Cittadella delle Pace di Rondine, ad Arezzo, i prossimi 9, 10 e 11 giugno intende raccogliere la vera sfida che viene dal futuro: costruire una nuova coscienza del “cittadino del Terzo Millennio”. L’associazione Rondine, candidata ufficiale al Nobel per la Pace 2015, lancia il suo primo festival internazionale per cercare di trasformare un’utopia reale in un modello globale.

 

1978850_651406428245958_855710234_n

 

Dalla convivenza di giovani nemici si può trovare un metodo per la convivenza pacifica nel mondo, abbattendo muri e frontiere, coltivando il dialogo con tutto il mondo e in tutto il mondo. YouTopic Fest propone un ricco programma , interamente costruito dagli studenti e dagli alunni di Rondine, che vede alternarsi testimonianze, laboratori, buone pratiche e progetti innovativi e tanto spazio dedicato all’arte in tutte le sue forme. Diplomazia popolare, dialogo interculturale e interreligioso, diritti umani, terzo settore, comunicazione, legalità, ambiente ed ecologia, alimentazione e sport. Questi sono solo alcuni dei temi essenziali della nostra società che saranno affrontati per costruire una nuova coscienza collettiva.

 

“Ancora una volta vogliamo rovesciare le dinamiche che inchiodano le relazioni – afferma il Presidente di Rondine, Franco Vaccari – e vogliamo mettere al centro i giovani in quanto attori del cambiamento, a partire da coloro che hanno vissuto  a Rondine con il proprio nemico dimostrando che i conflitti si possono superare. Saranno loro, a Rondine, a condurre il dialogo con i rappresentanti istituzionali, diplomatici, autorità del mondo religioso e della cultura disposti ad accettare la sfida per fondare un nuovo modello di cittadinanza”.

 

[av_button_big label=’ LEGGI LA STORIA DI RONDINE, IL PICCOLO BORGO DOVE SI COSTRUISCE LA PACE’ description_pos=’below’ link=’manually,https://www.italiachecambia.org/2016/02/io-faccio-cosi-107-rondine-piccolo-borgo-pace/’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]

 

Tanti in realtà coloro che hanno già accettato l’invito e che saranno a Rondine per YouTopic Fest, tra questi il ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti, la vicepresidente della Camera dei Deputati, Marina Sereni, il cardinale l’arcivescovo Perugia, Gualtiero Bassetti, il segretario generale della CEI, Nunzio Galantino, il rabbino capo di Firenze, dott. Josef Levi, il presidente Comunità Islamiche d’Italia, Elsir Izzidin, il senatore Gian Giacomo Migone, già Presidente Commissione Affari Esteri del Senato, il Segretario Generale dell’OSCE, Lamberto Zanier, il Vice Presidente ACRI e Presidente Fondazione Carispezia, Matteo Melley e gli ambasciatori dei Paesi rappresentati nello Studentato Internazionale.

 

Una sfida che guarda anche alle religioni “perché devono aiutare la società civile a crescere nella coesione ed essere sempre più elemento di unione – sottolinea il presidente Franco Vaccari – Per questo inaugureremo l’“Abbraccio interreligioso” una struttura che affianca una moschea, una chiesa e una sinagoga racchiuse in un abbraccio. Un luogo dove poter pregare nelle diverse religioni in spazi distinti ma che si affacciano in unica piazza che sarà lo spazio pubblico dell’incontro e della parola”. L’inaugurazione si terrà sabato 10 alle ore 16 alla presenza dei rappresentanti delle tre religioni monoteiste.

 

Rondine – Cittadella della Pace', un piccolo borgo in provincia di Arezzo ospita studenti provenienti da paesi in conflitto tra loro che qui sperimentano una vita di convivenza, di formazione e di studio

Rondine – Cittadella della Pace’, un piccolo borgo in provincia di Arezzo ospita studenti provenienti da paesi in conflitto tra loro che qui sperimentano una vita di convivenza, di formazione e di studio


 
Ma saranno i giovani i protagonisti assoluti di YouTopic Fest cominciando dalle Rondini d’Oro, i 160 ex studenti di Rondine tutti insieme torneranno dai loro 25 paesi (Medio Oriente, Africa, Balcani, Caucaso, America) per promuovere un modo nuovo di vivere insieme sulla Terra a partire dalle loro esperienze personali nella costruzione della pace nei loro Paesi fino allo sviluppo di nuovi progetti di cooperazione internazionale.

 

Insieme a loro, gli studenti del Quarto Anno Liceale di Eccellenza Rondine, diciassettenni di tutta Italia che concluderanno ufficialmente il loro anno scolastico trascorso a Rondine. Durante YouTopic Fest saranno presentati i progetti di ricaduta sociale che la classe del Quarto Anno Rondine ha preparato per condividere con propria città e la propria scuola l’esperienza vissuta a Rondine, grazie al supporto delle associazioni dei loro territori per rispondere ai problemi e bisogni della nostra quotidianità di tutta l’Italia.

 

Per info e iscrizioni a YouTopic Fest inviare una mail a accreditamento@rondine.org oppure iscriversi attraverso il sito youtopicfest.rondine.org dove sarà possibile controllare tutti gli aggiornamenti sul festival.

 

YouTopic Fest rientra ne “Le Piazze di Maggio” progetto nato nel 2009 grazie al sostegno del Progetto Culturale della Cei per portare nelle piazze un messaggio di pace e di condivisione.

 

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
A Chioggia c’è un albergo sociale gestito da persone fragili
A Chioggia c’è un albergo sociale gestito da persone fragili

Kento, il rapper militante che usa l’hip hop per “far uscire” i giovani dal carcere
Kento, il rapper militante che usa l’hip hop per “far uscire” i giovani dal carcere

Progetto Pace cura un orticello di solidarietà dove si coltivano diversità e inclusione sociale
Progetto Pace cura un orticello di solidarietà dove si coltivano diversità e inclusione sociale

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

A Gaza è l’intelligenza artificiale a scegliere chi sarà ucciso – #918

|

Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo

|

MAG4, la mutua autogestione piemontese, si schiera contro il mercato delle armi

|

Percorsi Spericolati, continua la formazione per sviluppare progetti innovativi per le aree interne

|

Cosa faresti se finissi su un’isola deserta? Esperimento di filosofia a scuola

|

Val Pennavaire in rete: la nuova e inaspettata zuppa di sasso

|

Gaetano, terapista forestale dei Monti Lattari: “La foresta mi ha guarito”

|

Cuscini Bio, la moda etica e quel giocattolo dentro a una fornitura tessile

string(9) "nazionale"