21 Ott 2016

Che cos'è la Transizione – La Testa

Scritto da: Redazione

Una maniera efficace per descrivere il processo di Transizione è quella di immaginarlo come un percorso che coinvolge Testa, Cuore e Mani. Partiamo dalla Testa: ce ne parla in questo video Cristiano Bottone, cofondatore di Transition Italia.

Come raccontare la Transizione? Rob Hopkins ha trovato un metodo per sintetizzarne il processo immaginando la transizione come un percorso che si affronta con Testa, Cuore e Mani. Si parte dalla Testa, che rappresenta la fase in cui, prima di ogni altra cosa, ci impegniamo a fondo per capire in modo sistemico cosa sta succedendo intorno a noi e perché.

 

Si tratta, in altre parole, di analizzare i problemi da affrontare, capire come questi sono collegati tra loro e in che modo li abbiamo generati, analizzare i rischi che presentano e, infine, valutare le nostre priorità. Nella fase della Testa, guidata dal metodo scientifico e dal pensiero critico, cerchiamo dunque di comprendere lo scenario: senza una reale comprensione dei problemi è molto difficile trovare vere soluzioni.

 

Un altro aspetto fondamentale nell’approccio di transizione è quello del pensiero sistemico, al quale non siamo abituati. Quando tutte le cose si collegano tra loro, lo scenario e le possibili azioni al suo interno cambiano notevolmente…

 

 

 

Articoli simili
Scenari del mondo post-virus: Cristiano Bottone e la Transizione
Scenari del mondo post-virus: Cristiano Bottone e la Transizione

Municipalities in Transition, un sistema operativo per trasformare la comunità

Che cos'è la Transizione – Come cominciare?

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosmic Fest: cibo, salute e salvaguardia del pianeta

|

Il Mare Colore dei Libri, la Sicilia celebra la natura e la cultura

|

Altravia, da Torino a Savona un viaggio lento per scoprire terre inesplorate

|

énostra: l’impresa di comunità dalla parte dell’ambiente

|

Alleniamoci ad ascoltare gli altri per creare un mondo migliore

|

Il benessere? Secondo Lara Lucaccioni e Matteo Ficara è questione di energia

|

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”