28 Nov 2016

Baby-Bop, scambiare vestiti e accessori per bambini a costo zero

Scritto da: Elena Risi

Dal body del primo mese di vita alle scarpe da basket, dalla fascia porta bebè fino al seggiolone. Nata dall'idea di due papà, Baby-Bop è una piattaforma online di scambio gratuito di vestiti e accessori dedicata al mondo dei bambini. Una soluzione per evitare l'accumulo di cose inutilizzate e trovare a costo zero tutto il necessario per i nostri figli.

Perché comprare vestiti e accessori per bambini quando si possono scambiare a costo zero? L’idea nasce da due papà programmatori che – stanchi di spendere soldi per oggetti che venivano utilizzati solo per pochi mesi – hanno creato Baby-Bop, una piattaforma che permette di mettere online gli oggetti per i più piccoli che ormai non servono più.

 

Prendendo spunto dall’ormai noto gruppo Facebook “Te lo regalo se vieni a prenderlo”, il principio che regola questa community è lo stesso: vietato vendere, via libera allo scambio.
Per fare parte della piattaforma basta entrare nel sito o sulla pagina Facebook e inserire l’annuncio completo di una foto e una breve descrizione, specificando l’eventuale taglia, la categoria e il luogo in cui si trova l’oggetto. Una volta seguita questa breve procedura l’annuncio viene subito pubblicato.

shutterstock_134612012

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Se l’utente è invece interessato a trovare qualcosa, basta individuare l’oggetto necessario, indicare il livello di interesse e mettersi in lista d’attesa. Sarà poi l’utente che ha inserito l’annuncio a scegliere la persona a cui cedere l’accessorio. Infine, ci si contatta in privato e ci si accorda per lo scambio.

 

 

La ricerca può avvenire per categoria (vestiti, passeggio, pappa e allattamento, casa e nanna, igiene, giochi e libri) o per città. Per adesso gli annunci presenti ruotano attorno all’area di Milano ma ovviamente il sito è predisposto per accogliere annunci da tutta Italia. Non resta che accedere e ingrandire la rete!

 

 

Articoli simili
Terra Terra: due giovani a piedi lungo gli Appennini per riscoprire la vita nelle terre alte
Terra Terra: due giovani a piedi lungo gli Appennini per riscoprire la vita nelle terre alte

Smart Walking: vivere in cammino e lavorare quando e dove si fermano i piedi
Smart Walking: vivere in cammino e lavorare quando e dove si fermano i piedi

Autosufficienza Live: costruiamo insieme un nuovo mondo a contatto con la Natura
Autosufficienza Live: costruiamo insieme un nuovo mondo a contatto con la Natura

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Fa molto caldo – #553

|

Wagner Group: cosa sappiamo della milizia privata che combatte fra le fila russe (e non solo)?

|

Francesca Cinquemani torna al sud per coltivare lavanda e rilanciare la sua terra

|

Queen of Sheba: una coppia di naturalisti sulle tracce di una rara orchidea australiana

|

Confcooperative, la giornata delle cooperative e alcune novità dal mondo che unisce comunità ed economia

|

Friend of the Earth, in missione per salvare dall’estinzione il lemure cantante del Madagascar

|

Homers: con il co-housing la rigenerazione urbana si fa comunità – Io Faccio Così #358

|

È nata Robin Food, la cooperativa di rider sostenibile che vuole rivoluzionare il mondo delle consegne