24 Ott 2017

Al via la seconda edizione del Filmmaker Day di Torino

Scritto da: Daniela Bartolini

Tra qualche ora la maratona cinematografia ideata e diretta dal regista indipendente Mauro Russo Rouge e curata dalle associazioni culturali ArtInMovimento e SystemOut. Al cinema Greenwich di Torino, 25 film, dalle 13 alle 2 di notte. Tra i 25 film selezionati un importante presenza italiana.

Manca solo qualche ora alla seconda edizione del FilmmakerDay, in scena oggi al cinema Greenwich, sito in via Po 30 a Torino, dalle ore 13.00 fino alle 02.00.
La kermesse cinematografica ideata dal regista indipendente Mauro Russo Rouge e curata dalle associazioni culturali ArtInMovimento e SystemOut, prevede un‘intensissima giornata di cinema con proiezioni di cortometraggi e lungometraggi provenienti da tutto il mondo.
Il Filmmaker Day è un progetto nato con lo scopo di divulgare sul territorio italiano film di qualsiasi natura e genere senza alcun tipo di restrizione. Ha una cadenza semestrale e vuole diventare itinerante per dare la possibilità a chiunque di poter fruire dei diversi linguaggi che la cinematografia contemporanea offre.
L’ingresso al pubblico è gratuito ed è possibile prenotare il proprio posto in sala su eventbrite.

seconda edizione filmmaker day torino 1508837092

“Lo scorso marzo, durante la prima edizione, abbiamo ottenuto una buona presenza di persone in sala nonostante il ritmo vertiginoso e “aggressivo” della kermesse (12 ore). Anche questa seconda edizione prevede orari da capogiro, ma il nostro intento ha uno scopo ben preciso: fornire la possibilità a chiunque, in qualsiasi momento della giornata, di poter godere delle bellezze che la settima arte offre. Ci sono coloro che decideranno di venire a vedere film nel primo pomeriggio e coloro che verranno in tarda serata. Con un enorme plauso a coloro che decideranno di entrare alle 13.00 e di uscire alle 02.00 (Per la serie “Rinchiudetemi in un cinema e buttate via la chiave”). Vogliamo poter offrire un servizio a tutti” conclude il direttore artistico Mauro Russo Rouge.

Tra i film proposti si segnalano “A gentle night” del cinese QIU Yang vincitore a Cannes della Palma d’Oro, “In the Hills” di Hamid Ahmadi in concorso al Toronto International Film Festival e “New Neighbors” E.G. Bailey direttamente dal Sundance di Robert Redford. Degna di nota la presenza dei film italiani: ben otto su venticinque, quasi il 30% dei selezionati.
A cominciare dal lungometraggio di Giovanni Mazzitelli, una commedia agrodolce con Fabio De Caro (il Malammore di “Gomorra”) interpretata magistralmente da uno splendido Mario Di Fonzo.
La presenza italiana è arricchita da altri interessanti cortometraggi, fra cui “Altre” di Eugenio Villani, e due documentari “Sentieri di Fiume” di Alberto Sachero e “Binxêt – Under the border” di Luigi D’Alife.
“Vogliamo offrire opportunità e vetrine interessanti per gli autori. Questa è la nostra mission. Incarniamo il ruolo di ambasciatori di culture e subculture per i magnifici prodotti cinematografici che non raggiungono la grande distribuzione e che a nostro avviso meritano di essere goduti”, sottolinea il direttore artistico.
“Continuiamo a investire nel Filmmaker Day perché crediamo nel progetto di dare spazio a chi è escluso dal mainstream, ma che ha delle belle storie da raccontare. Il pubblico, a nostro avviso, deve poter essere nutriti da tali piccole o grandi produzioni”, afferma Annunziato Gentiluomo, il Presidente dell’Associazione ArtInMovimento.

seconda edizione filmmaker day torino 1508837247

Il programma del FilmmakerDay

Si inizierà col brasiliano “Icaro” di Carla Shah (h.13.00). Seguiranno: il tedesco “Fishy Story” di Aleksandra Szymanska (h. 13.12); il bielorusso “Souls” Dead di Victor Krasovskiy (h. 13.30); l’italiano “Era Giovanna e aveva gli occhi chiari” di Giovanni Mazzitelli (h. 14.00); l’australiano “I tip my hat” di Camilla Fantinati; il portogherse “Eden” di Ana Pio (h. 15.42); l’italiano “The children of the noon” di DiegoFiori (h. 16.00); il sudafricano “Fried Barry” di Ryan Kruger (h. 17:22); l’italiano “Altre” di Eugenio Villani (h. 17:26); “Autumn Memories” di Ali Fakhr Mousavi dalla Repubblica Ceca(h. 18:05); il giapponese “Breaker” di Philippe McKie (h. 19:40); gli italiani “Ferruccio. Story of a (little) robot” di Stefano De Felici (19:52), “Sentieri di Fiume” (h. 20:00) di Alberto Sachero e “Vision” di Caterina Frola (h. 21:20); il cinese “A gentle night” di Qiu Yang (h. 21:35); il danese “Behold, such clown” di Jacob Pilgaard (h. 21:52); lo statunitense “New Neighbors” di E. G. Bailey (h. 22:18); gli italiani “Binxêt – Under the border” di Luigi D’Alife (h. 22:30) e “L’Ansia del Giallo” di Viola Folador (h. 00:25); l’inglese “In the Hills” di Hamid Ahmadi (h. 00:48); lo spagnolo “Duelos” (h. 01:10) di Yolanda Román; l’inglese “Nero” di Natasza Cetner (h. 01:20); il messicano “Papalote” di Uziel Perez (h. 01:25); il francese “The Winkles” di Alice Vial (h. 01:38); e l’italiano “Millelire” di Vito Cea (02.02).

La giornata prevede anche tre Q & A, curati da Fabrizio Odetto, che vedranno la partecipazione di Eugenio Villani, regista di “Altre” e dello sceneggiatore Raffaele Palazzo (h. 17:42); di Alberto Sachero, regista di “Sentieri di Fiume” (h. 21:00); e di Luigi D’Alife, regista di “Binxêt – Undertheborder.

Il Filmmaker Day è una “costola” del più consolidato Torino Underground Cinefest (a Marzo 2018 alla sua 5° edizione), a cui offre la possibilità di accesso diretto ad alcuni dei venticinque film in programmazione.
Alla fine della kermesse, saranno conferite due menzioni speciali ArtInMovimento Magazine, media-partner dell’evento, da Annunziato Gentiluomo, Direttore responsabile della testata e Presidente dell’Associazione ArtInMovimento.life, regista di “Binxêt – Undertheborder (h. 00.05).

Articoli simili
Adotta una finestra al Lanificio
Adotta una finestra al Lanificio

L’infinita pazienza di ricominiciare
L’infinita pazienza di ricominiciare

Michelangelo Pistoletto: l’arte cambia la società

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Milarepa, il collettivo che recupera i muretti a secco liguri

|

Vinokilo, il mercato circolare di abiti usati venduti al chilo

|

Piantare alberi salverà il mondo, ma attenzione a come lo fate

|

Lightdrop, la piattaforma che sostiene relazioni e territorio, cerca collaboratori

|

Ballottaggi: e ci ostiniamo a chiamarla maggioranza! – Aspettando Io Non Mi Rassegno #4

|

Famiglie Arcobaleno: Leonardo e Francesco, storia di due papà – Amore Che Cambia #28

|

Nasce il libro che racconta gli ecovillaggi italiani: uno strumento per cambiare vita