Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
27 Mar 2018

Edifici ecosostenibili: a Perugia 4 giornate dedicate alla progettazione bioecologica

Scritto da: Roberto Battista

Nei mesi di aprile e maggio l’Università di Perugia propone 4 giornate dedicate alla progettazione bioecologica per approfondire cos’è, i suoi vantaggi, i materiali e le tecniche in grado di produrre non solo una minore impronta ecologica rispetto ai sistemi progettuali convenzionali, ma anche migliori performance strutturali, di coibentazione e comfort abitativo.

Un’iniziativa promossa dai rappresentati degli studenti del Corso di Laurea di Ingegneria Edile-Architettura e del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Ateneo Perugino che si terrà nei mesi di aprile e maggio 2018 presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia.

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'abitare in italia?

ATTIVATI

L’iniziativa tratta un ciclo di attività seminariali finalizzato ad integrare la formazione di professionisti, studenti e appassionati, attraverso una panoramica ampia e completa sui criteri della progettazione bioecologica, mediante l’adozione di materiali e tecniche realizzative in grado di produrre una minore impronta ecologica rispetto ai sistemi convenzionali, contestualmente ad elevate performance strutturali, di coibentazione e comfort abitativo.

Bioedilizia-Perugia-1

Il corso è strutturato in quattro moduli ai quali è possibile aderire singolarmente o complessivamente. Per la partecipazione ai singoli moduli o all’intero corso, è necessario iscriversi cliccando qui.

 

Nelle giornate di mercoledì 11 e giovedì 12 aprile interverrà anche Stefano Soldati, esperto e profondo conoscitore delle diverse tipologie di strutture ed elementi di tamponamento in paglia e uno dei pionieri di questa tecnica in Italia.

 

Questi seminari intendono fornire una visuale sulle numerose alternative dell’edilizia “ecologica” affinché il criterio della sostenibilità ambientale inizi a condizionare anche questo contesto; conoscere le tecniche costruttive adottate in Bioedilizia, già presenti nel contesto nazionale ed internazionale; conoscere le realtà locali in termini di ricerca e strutture già realizzati e promuovere un approccio sostenibile del costruire, con i risvolti che questo genera sul comfort abitativo, la salubrità degli spazi, e l’ambiente naturale.

Bioedilizia-Perugia-2

 I moduli formativi saranno tenuti da professionisti afferenti a diverse realtà, che includono: 
Dipartimento di Ingegneria 
ANAB – Associazione Nazionale Architettura Bioecologica 
La Boa  
Casalogica Per Un’Architettura Naturale, Ecologica, Sostenibile 
Terraepaglia  
DDA Studio – Econologico

 

Il corso formativo è patrocinato dal Comune di Perugia, dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) – Università degli Studi di Perugia e dal Dipartimento di Ingegneria – Università degli Studi di Perugia.

 

Per maggiori informazioni e per il programma completo clicca qui

 

 

 

#IoNonMiRassegno 17/1/2020

|

Gli allenatori di Laureus: “Lo sport educa alla passione”

|

Tamera, l’ecovillaggio in Portogallo che sperimenta una Terra Nova

|

Assicurazione etica: la proposta di CAES rivolta agli under 35

|

La Scuola italiana di Arte del Processo e Democrazia Profonda

|

Borgopo’: “Così ho fatto rinascere la libreria che amavo da bambina”

|

La Vita al Centro, la scuola parentale immersa nel verde – Io faccio così #275

|

Womanboss Academy: quattro storie di fioritura

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l'editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.