20 Apr 2018

Su Canabariu, la prima fiera della canapa in Sardegna

Scritto da: Ezio Maisto

Dal 28 aprile al 1 maggio si terrà a Cagliari il primo evento regionale co-creato da associazioni, operatori e appassionati del mondo della canapa. Saranno presentate al pubblico le esperienze e le opportunità legate a questa pianta straordinaria e potenziata la rete degli operatori del settore.

Cagliari - “Nel futuro attraverso il passato.” È questo lo slogan scelto dalla comunità regionale dei produttori e degli appassionati della canapa per presentare “Su Canabariu” (italiano: “Il Canapaio”), la prima fiera della canapa industriale in Sardegna. Interamente co-creata dagli operatori sardi del settore per promuovere lo sviluppo di una filiera etica e sostenibile, l’evento si svolgerà dal 28 aprile al 1 maggio presso la Fiera Expo Mediterraneo di Cagliari.

 

“Su Canabariu” è la prima di una serie di azioni mirate, in Sardegna, a creare, promuovere, tutelare e diffondere una cultura collaborativa per la coltura di qualità della canapa sativa e produrre così beni e valore a basso e controllato impatto ambientale.

Alcuni degli operatori che esporranno a “Su Canabariu”

Alcuni degli operatori che esporranno a “Su Canabariu”


Partendo dalla valorizzazione umanistica della cultura contadina e delle tradizioni rurali per creare benessere e sviluppo umano sostenibile in un’ottica di economia circolare, la manifestazione si pone tre obiettivi principali. Il primo obiettivo è ispirare il pubblico, gli agricoltori e gli imprenditori manifatturieri diffondendo conoscenza e opportunità di lavoro in un comparto in grande crescita.

 

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Il secondo obiettivo obiettivo è contribuire alla rivalutazione della canapa – dichiarata illegale nel secolo scorso poiché la sua versatilità rappresentava una minaccia per la nascente industria petrolchimica – in atto in questi anni in quasi tutto il mondo.

 

Il terzo obiettivo è raccontare gli usi e le potenzialità – molte ancora inespresse – di questa pianta straordinaria attraverso la conoscenza delle innovative tecniche di trasformazione che la rendono una materia prima rinnovabile e rigenerante nei più svariati settori produttivi: bioedilizia, artigianato, tessile e abbigliamento, design, alimentazione, salute e igiene della persona e dell’ambiente, benessere e qualità della vita, nutraceutica e chemiurgia, carta ed editoria, bioplastiche, combustibili e fonti energetiche rinnovabili.

 

Verranno pertanto proposti ogni giorno incontri, formazione e testimonianze secondo quattro fili conduttori: dialoghi con gli esperti, maratona delle esperienze, costruzione della rete per la filiera etica della canapa, connessioni con la comunità degli operatori e degli appassionati. A latere della parte divulgativa e scientifica sono inoltre previsti diversi momenti di condivisione, convivialità, musica e arte per un evento ricco di spunti, tra tradizione e futuro, nel capoluogo isolano.

 

Info:
sucanabariu2018@pangeaetica.com
info@sucanabariu.events
www.sucanabariu.events

 

 

Articoli simili
Una settimana nel bosco per sole donne

“Il tuo Parco”, rigenerazione e partecipazione lungo il fiume Po a Torino

La TERRApeutica, visioni e strumenti della relazione d'aiuto nel mondo che cambia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le contraddizioni della transizione ecologica nella voce degli indigeni – #418

|

Migliaia di partecipanti e un manifesto del turismo responsabile: ecco IT.A.CÀ 2021

|

Avete passato un buon Black Friday? Ecco a cosa è servita la vostra “felicità”

|

SUQ, il bazar dei popoli dove l’arte si intreccia con le culture del mondo – #10

|

Mondeggi, la fattoria senza padroni, chiama a raccolta il mondo della permacultura per riprogettarsi

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa