5 Giu 2018

Tour in Toscana che Cambia #2 – Video-aggiornamento dai nostri inviati!

Scritto da: Redazione

Giunti a metà del viaggio, Daniel Tarozzi e Daniela Bartolini ci raccontano gli incontri e le emozioni delle prime tappe del tour nella Toscana che Cambia, organizzato per conoscere le realtà virtuose della regione e porre le basi per la nascita di un portale toscano.

Salva nei preferiti

Toscana - “Siamo stati sommersi dagli stimoli, dall’entusiasmo e dalla bellezza degli incontri che stiamo facendo in questa regione”. Daniel e Daniela ci raccontano questi primi giorni di viaggio, gli incontri, le emozioni, e ci ricordano che se vogliamo far partire un portale toscano che racconti, mappi e metta in rete le esperienze, le potenzialità e i bisogni di questa regione, dipende solo da noi! Andando su toscana.checambia.org possiamo scoprire le prossime tappe del tour (che terminerà il 10 giugno) e sostenere la nascita del portale.

 

Cambiamo insieme la Toscana?

 

 

[av_button_big label=’SOSTIENI ANCHE TU TOSCANA CHE CAMBIA!’ description_pos=’below’ link=’manually,http://toscana.checambia.org/’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′ custom_class=”][/av_button_big]

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Cristofero Costanzo: “Tra mandorle e ulivi ho scommesso sull’agricampeggio in Sicilia”
Cristofero Costanzo: “Tra mandorle e ulivi ho scommesso sull’agricampeggio in Sicilia”

Parchi italiani, 15 giorni di cammino per attraversarli e conoscerli
Parchi italiani, 15 giorni di cammino per attraversarli e conoscerli

Tempo di turismo, tra narrazioni, stereotipi e realtà: intervista a Federica Marrocu
Tempo di turismo, tra narrazioni, stereotipi e realtà: intervista a Federica Marrocu

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

A Gaza è l’intelligenza artificiale a scegliere chi sarà ucciso – #918

|

Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo

|

MAG4, la mutua autogestione piemontese, si schiera contro il mercato delle armi

|

Percorsi Spericolati, continua la formazione per sviluppare progetti innovativi per le aree interne

|

Cosa faresti se finissi su un’isola deserta? Esperimento di filosofia a scuola

|

Val Pennavaire in rete: la nuova e inaspettata zuppa di sasso

|

Gaetano, terapista forestale dei Monti Lattari: “La foresta mi ha guarito”

|

Cuscini Bio, la moda etica e quel giocattolo dentro a una fornitura tessile

string(9) "nazionale"