28 Nov 2018

A Scirarindi la Sardegna del cambiamento

Per il Festival di Scirarindi si riuniranno tutte le esperienze etiche, virtuose, solidali e sostenibili della Sardegna, molte delle quali sono modelli che stanno conquistando tutta Italia. Daniel Tarozzi interverrà in rappresentanza di Italia Che Cambia – che è anche media partner della manifestazione – accanto a relatori del calibro di Franco Arminio, Massimo Angelini e Bruno Di Loreto. Ecco il programma degli incontri.

Cagliari - La Sardegna è una terra ricca di cambiamento ed esperienze positive ed è sempre un piacere per noi di Italia Che Cambia visitarla. Ma quando arriva il momento di Scirarindi l’entusiasmo sale davvero alle stelle, perché grazie a questa bellissima manifestazione – ormai giunta all’ottava edizione – tutto ciò che c’è di bello, innovativo ed ecologico sull’Isola viene concentrato e valorizzato al meglio!

scirarindi1

Foto dell’edizione 2017


Questo fine settimana si terrà dunque il Festival indipendente dedicato a benessere, buon vivere e sostenibilità, che vedrà Italia Che Cambia fra i protagonisti. Come ogni anno, siamo infatti fra i media partner dell’evento e il nostro Daniel Tarozzi parlerà a nome di Italia Che Cambia in due importanti e interessanti incontri.

 

Sabato 1 alle 21, sarà fra i protagonisti del dibattito intitolato “In un mondo che sembra sfuggirci di mano…rEsistere ha senso!(?)”. Al suo fianco ci saranno altri due relatori d’eccezione: Franco Arminio, attivista, paesologo, scrittore e documentarista, curatore del blog Comunità Provvisorie; e Massimo Angelini, editore e studioso della cultura contadina, organizzatore di numerose iniziative per valorizzare il mondo rurale e autore di diverse pubblicazioni dedicate alle comunità di campagna, alla biodiversità e alla Terra.

scirarindi2

Foto dell’edizione 2017


L’obiettivo della serata sarà provare rispondere alle domande sempre più numerose che affliggono chi ha a cuore le sorti del Pianeta e dei suoi abitanti. Le crisi ecologica, economica ed energetica in atto pongono molti dubbi sul futuro dell’ecosistema; la politica non sembra in grado di fornire risposte concrete e il mondo dell’informazione è spesso confusionario e incapace di spiegare alla gente cosa sta succedendo realmente.

 

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

In questo contesto che sembra dirigersi verso il caos e il punto di non ritorno, i tre relatori porteranno esempi concreti di ciò che ci può venire in aiuto per raddrizzare il timone della nave: esperienze virtuose, prese di coscienza individuali e collettive, antichi saperi oggi dimenticati, espressioni artistiche e culturali capaci di restituirci quella intensità sfibrata dal materialismo consumista.

 

Dopo questo imperdibile appuntamento, vi ricordiamo anche l’incontro che si terrà domenica 2 alle 18, dal titolo “Fare Rete è possibile e funziona! – Dialogo sulle reti sociali come strumento di coscienza ed evoluzione. Già in atto”. Il nostro Daniel sarà affiancato da Bruno Di Loreto nel compito di spiegare come facilitare l’evoluzione locale e globale delle Reti, riportando esperienze concrete (italiane e non) che dimostrano che non solo fare rete sia possibile, ma anche che “conviene” da tutti i punti di vista.

Foto dell'edizione 2017

Foto dell’edizione 2017


Sarà anche l’occasione per presentare E ora si cambia, il libro curato da Daniel Tarozzi e Andrea Degl’Innocenti che contiene un percorso costruito intorno a diciassette temi fondamentali per la nostra vita e il nostro Paese. Visioni e azioni concrete per un futuro sostenibile che tutti insieme possiamo realizzare a partire da oggi attraverso le proposte sviluppate da oltre 100 attori del cambiamento coordinati dallo staff di Italia che Cambia.

 

Entrambi gli incontri saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina facebook di Italia Che Cambia!

 

Articoli simili
Evergreen Fest: l’appennino rinasce all’insegna della sostenibilità
Evergreen Fest: l’appennino rinasce all’insegna della sostenibilità

Salvare Scopello: in Sicilia un comitato si batte per proteggere un’area naturalistica dagli abusi edilizi
Salvare Scopello: in Sicilia un comitato si batte per proteggere un’area naturalistica dagli abusi edilizi

La Xylella Fastidiosa, il Covid e l’Homo Sapiens
La Xylella Fastidiosa, il Covid e l’Homo Sapiens

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

La nuova Costituzione “dal basso” cilena è pronta! – #552

|

Homers: con il co-housing la rigenerazione urbana si fa comunità – Io Faccio Così #358

|

È nata Robin Food, la cooperativa di rider sostenibile che vuole rivoluzionare il mondo delle consegne

|

Sikanamente, il gruppo di ragazzi che sono tornati nel borgo d’origine per farlo rivivere

|

Stop alle armi nucleari: Etica Sgr lancia un manifesto per proporre il disinvestimento finanziario

|

“Siccità è crisi climatica”: la protesta degli attivisti di Extinction Rebellion contro le scelte della politica

|

Il Fuoco, l’elemento sacro di consapevolezza per sé stessi e per il mondo

|

Ecoistituto Siciliano, valorizzare il territorio e le comunità locali attraverso la cultura della sostenibilità