14 Dic 2018

Scuola diffusa della Terra: aperte le iscrizioni

Scritto da: Redazione

Sono aperte fino al 21 dicembre le iscrizioni per la Scuola diffusa della Terra Emilio Sereni, un programma di formazione proposto dall'associazione Terra! e rivolto ai giovani in cerca di occupazione. L'obiettivo è quello di fornire conoscenze e competenze pratiche nel settore dell'agricoltura ecologica offrendo nuove possibilità d'impiego.

Aprire le porte dell’agroecologia ai giovani, contribuendo al ricambio generazionale nel settore primario con uno sguardo attento alla sostenibilità. È questa la missione della Scuola diffusa della Terra Emilio Sereni, un progetto ideato da Terra! insieme alla Nando and Elsa Peretti Foundation giunto quest’anno al suo terzo ciclo.

scuola-diffusa-terra

Le iscrizioni al percorso di formazione teorico-pratica sono aperte fino al 21 dicembre: per candidarsi è necessario compilare il form sul sito della scuola (www.scuolaemiliosereni.it). La Scuola Emilio Sereni si rivolge a giovani fino a 40 anni, disoccupati o inoccupati, interessati a intraprendere un percorso che unisce teoria, pratica e tirocinio retribuito in azienda, con l’obiettivo di formare gli agricoltori di domani. Da quest’anno, Terra! aumenta da 15 a 20 il numero dei partecipanti e da 3 a 4 le borse lavoro, che consentiranno ad altrettanti giovani selezionati di proseguire il percorso con un tirocinio di 5 mesi per 800 euro lordi mensili nelle aziende partner del progetto.

Le lezioni teoriche si terranno a Firenze dal 14 al 25 gennaio, presso il Centro Polivalente Avventista del 7° giorno (via del Pergolino 1). La pratica sarà svolta nelle aziende partner dal 28 gennaio all’8 febbraio, dividendo i partecipanti in gruppi (leggi il programma della formazione). Al termine del ciclo formativo, con un processo partecipato saranno scelti i 4 tirocinanti che proseguiranno il percorso nelle aziende partner a partire dal 18 febbraio.

 

Il bando 2019 (scaricabile dal sito della Scuola) è stato presentato oggi in una conferenza stampa alla Regione Toscana, tra i patrocinatori del progetto. All’incontro sono intervenuti Fabio Ciconte, direttore di Terra!, Daniel Monetti, responsabile della Scuola Emilio Sereni, Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, Leonardo Marras, consigliere regionale, Luca Lischi, capo di gabinetto dell’Assessorato regionale all’Istruzione e Giovanna De Cola, titolare dell’azienda partner della Scuola “Il Felcetone”.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Dai maestri di strada all’asilo nel bosco: Danilo Casertano ha cambiato la scuola? – Dove eravamo rimasti #25
Dai maestri di strada all’asilo nel bosco: Danilo Casertano ha cambiato la scuola? – Dove eravamo rimasti #25

Fattoria di Chiara e Arianna, a scuola con gli asinelli nel cuore di Roma – Io Faccio Così #394
Fattoria di Chiara e Arianna, a scuola con gli asinelli nel cuore di Roma – Io Faccio Così #394

L’altra connessione: Cécile Faulhaber porta in Sicilia il suo film sulla scuola nella natura selvaggia
L’altra connessione: Cécile Faulhaber porta in Sicilia il suo film sulla scuola nella natura selvaggia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Ancora sulle elezioni in Sardegna: l’analisi – #887

|

Se lo conosci non lo eviti: ecco come mi sono preparata a una settimana di digiuno

|

Martina, Emma e la sindrome di down: a volte “lasciar andare” è un atto d’amore

|

Cosingius: le scarpe tradizionali sarde che si ispirano all’economia circolare – Io Faccio Così #400

|

Riduzione dei rifiuti, riuso e riutilizzo: a Reggio Calabria c’è Fare eco, per un mondo più pulito

|

L’esperienza culturale dell’Orto Sociale Urbano promette benessere per il corpo e la mente

|

Trame di Sardegna: la tessitrice ribelle Dolores Ghiani e il suo racconto sul filo della tradizione

|

HubZine Italia, condividere conoscenza su pace, clima e attivismo

string(9) "nazionale"