14 Gen 2019

Ricette #21 – Spaghetti di carote con pesto di menta e mandorle

Scritto da: Giulia Napolitano

Iniziare il pasto con gusto e leggerezza per assorbire al meglio vitamine e minerali e anche per depurare il nostro organismo dopo le feste natalizie. In altre parole, è questo il momento ideale dell'anno per abbondare di verdure crude! La dottoressa Giulia Napolitano ci spiega come preparare gli spaghetti di carote con pesto di menta e mandorle.

Tornati dalle vacanze sicuramente ci ritroviamo con il desiderio di cibo leggero e poca voglia di cucinare, che abbiamo sicuramente esaurito durante le feste natalizie. In questi casi può essere molto utile abbondare di verdure crude, valide alleate per aiutare il nostro organismo a depurarsi in maniera efficace. La ricetta che vi propongo oggi è ideale per questo periodo e risponde benissimo a queste necessità: spaghetti di carote!

 

Presa dalla dieta crudista, questa ricetta è ottima come antipasto, come aperitivo e come contorno a piatti a base di proteine. Io solitamente consiglio di iniziare i pasti con una piccola porzione di verdure crude che permettono allo stomaco di prepararsi al pasto e consentono di assorbire al meglio vitamine e minerali.

carote

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

La protagonista è la Carota – Daucus carota – , un ortaggio di origini asiatiche che si trova nella nostra penisola per tutto l’anno. Noi la conosciamo come la classica carota arancione, ma la vera carota non aveva questo colore, bensì esisteva di moltissime varietà con diversi colori: bianca, gialla, rossa e soprattutto viola. Pare che il noto colore arancione sia stato scelto appositamente nelle coltivazioni olandesi per rendere onore alla dinastia Orange nel XVII secolo.

 

Se abbiamo la fortuna di trovare carote violette o bianche, siamo quindi di fronte alle carote antiche, ricche di polifenoli antiossidanti con spiccata azione anticancro. Se invece troviamo solo le carote arancioni, non sono da disprezzare perché essendo ricche di carotenoidi hanno molteplici proprietà salutari: protettiva della vista e della pelle all’esposizione solare.

 

Per fare gli spaghetti di carote basta tagliarle molto sottili con il pelapatate, oppure utilizzare degli strumenti appositi che permettono di creare degli spaghetti molto più fini e regolari.

 

Il pesto con cui le ho condite è a base di mandorle siciliane pelate e non tostate, che danno un apporto di proteine e di acidi grassi salutari, e menta fresca del giardino. Ho unito anche la “salsa di ceci” prodotta in Italia che è una gustosa e valida alternativa alla salsa di soia. Se faticate a trovarla potete sicuramente sostituirla con una buona salsa di soia, magari una shoyu che ha un sapore più delicato che evita di coprire il gusto delle carote.

spaghetti-carote

Ingredienti:
– 5 carote
– un cucchiaio olio extravergine di oliva
– un cucchiaino di salsa di ceci
– una decina di mandorle
– una manciata di menta fresca

 

Preparazione

Tagliate le carote a strisce sottilissime con l’aiuto di un pelapatate. Fate un pesto con la menta e le mandorle, unendo un filo d’olio e la salsa di ceci (io le ho unite mentre pestellavo, in modo da permettere all’olio di intrappolare gli olii essenziali della menta e insaporirsi). Cospargete le carote della salsa ottenuta e lasciate a macerare in frigo per almeno una mezz’ora.

 

Un ottimo modo per iniziare il pasto: gusto, leggerezza e aromi freschi!

 

 

Articoli simili
Parte la Scuola Alimentare Valdibella per insegnare ai più piccoli il valore del cibo
Parte la Scuola Alimentare Valdibella per insegnare ai più piccoli il valore del cibo

A Torino un giardino pubblico si trasforma per due giorni in Mercato della Biodiversità
A Torino un giardino pubblico si trasforma per due giorni in Mercato della Biodiversità

Alimentazione sana e meditazione aiutano a essere più felici
Alimentazione sana e meditazione aiutano a essere più felici

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Tremendo terremoto in Afghanistan – #548

|

Parte The Climate Route: oggi i primi passi della spedizione che vuole testimoniare il cambiamento climatico

|

Riabitare un borgo abruzzese: NEO lancia l’appello per nuove esperienze ospitali

|

Siccità: il Piemonte ha sete e chiede lo stato di calamità

|

Ripopolare i borghi: oltre l’utopia ci sono litigi, problemi e possibili soluzioni

|

In Puglia insieme alla Fondazione Vincenzo Casillo alla scoperta del territorio che cambia

|

Cuoche combattenti, il laboratorio culinario dove le donne vittime di violenza riprendono in mano la loro vita

|

L’Ucraina, l’Italia e l’informazione malata. Intervista alla giornalista ucraina Olga Tokariuk