Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
26 Apr 2019

Torna a Torino "Mini Maker Faire", la fiera all'insegna dell'innovazione e del riuso

Scritto da: Lorena Di Maria

Sono creativi e intraprendenti, nonché una comunità allargata di makers che, quest’anno per la sesta edizione, apre le porte alla Torino Mini Maker Faire. Una fiera dedicata all’innovazione in tutte le sue forme: economia circolare, riuso, diritto alla riparazione, ma anche elettronica e artigianato digitale. Il tutto all’interno degli spazi di Toolbox Coworking e Fablab Torino, che Sabato 4 e Domenica 5 maggio ospiteranno l’evento.

Ma lo sai che a Torino esiste una comunità di makers ed artigiani digitali che hanno come missione fare innovazione, in tutte le sue forme? Tecnologia e artigianato digitale, stampa 3D, elettronica e robotica: sono esperti di ogni età e background che condividono la medesima passione per un’innovazione… che nasce dal basso.

 

E lo sai che a Torino esiste Fablab, il primo laboratorio per la fabbricazione digitale aperto in Italia, nonché uno spazio che ha creato una piccola comunità interessata a capire come si possano inventare nuovi processi produttivi, nuovi modelli di business partendo dalla fabbricazione digitale, dall’open source e dalla collaborazione tra le persone?

 

Proprio negli spazi di Toolbox e Fablab Torino, sabato 4 e domenica 5 maggio sarà possibile scoprire questo mondo ed entrare in contatto con la variegata comunità che ne fa parte.

 torna-torino-mini-maker-faire-fiera-insegna-innovazione-riuso

Le Maker Faire sono “giornate dedicate a tutte le forme di creatività e intraprendenza, dove chiunque può mostrare agli altri il frutto della sua creatività e condividere quello che sa, con lo scopo di intrattenere, informare, e dare forza alla comunità dei makers” si legge dal sito.
Il progetto Maker Faire nasce nel 2006 a San Francisco da un’idea degli editor di “Make Magazine” e che col tempo è cresciuto e si è diffuso a livello internazionale, dando vita ad un network di eventi ufficiali ed indipendenti.

 

Anche Torino ha la sua Mini Maker Faire, che festeggia quest’anno la sua sesta edizione.
Capire, Fare e Innovare. Tre parole d’ordine che raccontano lo spirito e il pensiero di questa grande comunità: “Capire senza Fare è frustrante, Fare senza Capire crea l’ecomostro, l’oggetto non necessario, il futile. In un mondo sempre più piccolo e sempre più inquinato sono queste le tre parole chiave che devono guidare le nuove generazioni nella ricerca del bello e del funzionale, attraverso il riciclo e l’innovazione dal basso” afferma Davide Gomba, curatore dell’evento, nonché uno dei fondatori di Fablab Torino e di Officine Innesto.

 torna-torino-mini-maker-faire-fiera-insegna-innovazione-riuso-3

Attraverso laboratori, workshops e talk, si incontreranno makers, startup, artigiani, studenti, scuole, professionisti del settore in una giornata all’insegna dell‘innovazione in tutte le sue forme: tecnologia e artigianato digitale, stampa 3D, elettronica e robotica, coding, Internet of Things, domotica, biotecnologia, nanotecnologia.

 

Ma non solo. Sarà anche un’occasione per la diffusione di buone pratiche per la salvaguardia dell’ambiente: un ampio spazio sarà dedicato al tema della riparazione, della rigenerazione e del riuso grazie alla comunità dei “fixer”, movimento diffuso a livello mondiale e basato su valori e pratiche comuni quali la lotta all’obsolescenza programmata e prematura di elettrodomestici e dispositivi elettronici.
Tramite la riparazione comunitaria, i partecipanti potranno portare e far riparare i propri elettrodomestici che non funzionano più e imparare nuove tecniche per ridare loro nuova vita.

 

Saranno numerosi anche gli spazi dedicati ai più piccoli: giochi educativi, laboratori di robotica e stampa 3d, momenti per affinare l’ingegno e mettersi alla prova in maniera creativa.

 

L’appuntamento, ad ingresso libero e gratuito, avrà luogo dalle ore 10.00 alle ore 20.00 negli spazi di Toolbox e Fablab Torino.

 

 

Foto copertina
Didascalia: La fiera
Autore: Mini Maker Faire Torino
Licenza: Sito Ufficiale Mini Maker Faire Torino

 

Articolo tratto da Piemonte che Cambia

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Esplosione a Beirut: i nuovi retroscena – Io Non Mi Rassegno #196

|

L’ecovillaggio Torri Superiore, il cantiere del vivere sostenibile che ha fatto la storia – Io faccio così #295

|

Elena e Sara: la rivoluzione degli abiti usati per “riformare” il sistema moda

|

Il cammino delle panchine invita le persone a sostare su ciò che è importante

|

A Palermo i ragazzi del carcere minorile ripartono dai biscotti

|

Piccole scuole e piccoli comuni? Creiamo un’allenza educativa virtuosa

|

Come creare una società più equa e collaborativa nella ripresa post Covid-19?

|

Nocciola Italia: contadini e cittadini contro l’avanzata delle monoculture