26 Apr 2019

Torna a Torino "Mini Maker Faire", la fiera all'insegna dell'innovazione e del riuso

Scritto da: Lorena Di Maria

Sono creativi e intraprendenti, nonché una comunità allargata di makers che, quest’anno per la sesta edizione, apre le porte alla Torino Mini Maker Faire. Una fiera dedicata all’innovazione in tutte le sue forme: economia circolare, riuso, diritto alla riparazione, ma anche elettronica e artigianato digitale. Il tutto all’interno degli spazi di Toolbox Coworking e Fablab Torino, che Sabato 4 e Domenica 5 maggio ospiteranno l’evento.

Salva nei preferiti

Torino - Ma lo sai che a Torino esiste una comunità di makers ed artigiani digitali che hanno come missione fare innovazione, in tutte le sue forme? Tecnologia e artigianato digitale, stampa 3D, elettronica e robotica: sono esperti di ogni età e background che condividono la medesima passione per un’innovazione… che nasce dal basso.

 

E lo sai che a Torino esiste Fablab, il primo laboratorio per la fabbricazione digitale aperto in Italia, nonché uno spazio che ha creato una piccola comunità interessata a capire come si possano inventare nuovi processi produttivi, nuovi modelli di business partendo dalla fabbricazione digitale, dall’open source e dalla collaborazione tra le persone?

 

Proprio negli spazi di Toolbox e Fablab Torino, sabato 4 e domenica 5 maggio sarà possibile scoprire questo mondo ed entrare in contatto con la variegata comunità che ne fa parte.

 torna-torino-mini-maker-faire-fiera-insegna-innovazione-riuso

Le Maker Faire sono “giornate dedicate a tutte le forme di creatività e intraprendenza, dove chiunque può mostrare agli altri il frutto della sua creatività e condividere quello che sa, con lo scopo di intrattenere, informare, e dare forza alla comunità dei makers” si legge dal sito.
Il progetto Maker Faire nasce nel 2006 a San Francisco da un’idea degli editor di “Make Magazine” e che col tempo è cresciuto e si è diffuso a livello internazionale, dando vita ad un network di eventi ufficiali ed indipendenti.

 

Anche Torino ha la sua Mini Maker Faire, che festeggia quest’anno la sua sesta edizione.
Capire, Fare e Innovare. Tre parole d’ordine che raccontano lo spirito e il pensiero di questa grande comunità: “Capire senza Fare è frustrante, Fare senza Capire crea l’ecomostro, l’oggetto non necessario, il futile. In un mondo sempre più piccolo e sempre più inquinato sono queste le tre parole chiave che devono guidare le nuove generazioni nella ricerca del bello e del funzionale, attraverso il riciclo e l’innovazione dal basso” afferma Davide Gomba, curatore dell’evento, nonché uno dei fondatori di Fablab Torino e di Officine Innesto.

 torna-torino-mini-maker-faire-fiera-insegna-innovazione-riuso-3

Attraverso laboratori, workshops e talk, si incontreranno makers, startup, artigiani, studenti, scuole, professionisti del settore in una giornata all’insegna dell‘innovazione in tutte le sue forme: tecnologia e artigianato digitale, stampa 3D, elettronica e robotica, coding, Internet of Things, domotica, biotecnologia, nanotecnologia.

 

Ma non solo. Sarà anche un’occasione per la diffusione di buone pratiche per la salvaguardia dell’ambiente: un ampio spazio sarà dedicato al tema della riparazione, della rigenerazione e del riuso grazie alla comunità dei “fixer”, movimento diffuso a livello mondiale e basato su valori e pratiche comuni quali la lotta all’obsolescenza programmata e prematura di elettrodomestici e dispositivi elettronici.
Tramite la riparazione comunitaria, i partecipanti potranno portare e far riparare i propri elettrodomestici che non funzionano più e imparare nuove tecniche per ridare loro nuova vita.

 

Saranno numerosi anche gli spazi dedicati ai più piccoli: giochi educativi, laboratori di robotica e stampa 3d, momenti per affinare l’ingegno e mettersi alla prova in maniera creativa.

 

L’appuntamento, ad ingresso libero e gratuito, avrà luogo dalle ore 10.00 alle ore 20.00 negli spazi di Toolbox e Fablab Torino.

 

 

Foto copertina
Didascalia: La fiera
Autore: Mini Maker Faire Torino
Licenza: Sito Ufficiale Mini Maker Faire Torino

 

Articolo tratto da Piemonte che Cambia

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Ardea, tutela e divulgazione ambientale nel napoletano e non solo
Ardea, tutela e divulgazione ambientale nel napoletano e non solo

Al via il primo Action Bootcamp Transistor, il futuro della Sicilia dipende da noi
Al via il primo Action Bootcamp Transistor, il futuro della Sicilia dipende da noi

Laura Cocco: “L’olio d’oliva in Sardegna è un fattore identitario, ma bisogna valorizzarlo”
Laura Cocco: “L’olio d’oliva in Sardegna è un fattore identitario, ma bisogna valorizzarlo”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

A Gaza è l’intelligenza artificiale a scegliere chi sarà ucciso – #918

|

Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo

|

MAG4, la mutua autogestione piemontese, si schiera contro il mercato delle armi

|

Percorsi Spericolati, continua la formazione per sviluppare progetti innovativi per le aree interne

|

Cosa faresti se finissi su un’isola deserta? Esperimento di filosofia a scuola

|

Val Pennavaire in rete: la nuova e inaspettata zuppa di sasso

|

Gaetano, terapista forestale dei Monti Lattari: “La foresta mi ha guarito”

|

Cuscini Bio, la moda etica e quel giocattolo dentro a una fornitura tessile

string(8) "piemonte"