6 Set 2019

#metaNO: Fridays For Future e Greenpeace contro il metano

Scritto da: Redazione

Contro il piano di metanizzazione della Sardegna, Fridays For Future Italia e Greenpeace Italia organizzano per oggi, venerdì 6 settembre, il primo grande social bombing del nostro Paese. L’hastag scelto per la mobilitazione è #metaNO.

Salva nei preferiti

Anche in Italia come nel resto del mondo politica e scienza continuano a viaggiare in direzioni diverse. Mentre l’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) avverte il mondo della necessità di rinunciare ai combustibili fossili in tempi brevissimi, il governo italiano e la Regione Sardegna portano avanti un enorme piano di metanizzazione della Sardegna.

 

Un programma mastodontico e costoso, che rimanderebbe all’infinito la transizione ecologica e non porterebbe vantaggi economici agli abitanti dell’isola. La Sardegna, anzi, rischia di diventare hub mediterraneo del gas metano, determinando in senso anti-ecologico la politica energetica italiana dei prossimi decenni. Il tutto in una regione che avrebbe tutte le potenzialità per passare velocemente alle rinnovabili, come testimoniano recenti studi.

 

Con alle spalle l’estate degli incendi in Amazzonia e Siberia, dei 1700 morti per il caldo in India, delle precipitazioni estreme su tutta la penisola, non possiamo più stare a guardare.

Il presidio del 30 agosto di alcuni attivisti di Fridays for Future Cagliari sotto il palazzo della Regione

Il presidio del 30 agosto di alcuni attivisti di Fridays for Future Cagliari sotto il palazzo della Regione


Per questo Fridays For Future Italia e Greenpeace Italia organizzano per oggi, venerdì 6 settembre, il primo grande social bombing del nostro paese.

 

Dalle ore 15:00 gli account social sotto indicati saranno presi pacificamente d’assalto da centinaia di attivisti che chiederanno a gran voce ai decisori politici di rinunciare alla metanizzazione della Sardegna e investire finalmente sull’energia pulita. L’hastag scelto per la mobilitazione è #metaNO.

 

Dietro il metano si celano lobbies e interessi, ma la politica non potrà per sempre fare spallucce di fronte alle mobilitazioni di tutta una generazione. Il cambiamento sta arrivando, che vi piaccia o no.

 

Profili social in questione:
Facebook :
Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare

 

Instagram :

sergiocosta.min

christiansolinas_presidente

 

Link utili:
Report IPCC in Italiano 
Report sull’uso delle rinnovabili in ex aree estrattive 

 

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
“Con l’assalto eolico una transizione energetica dannosa per la Isola”: il no di Luras alla speculazione
“Con l’assalto eolico una transizione energetica dannosa per la Isola”: il no di Luras alla speculazione

Quanto inquinano web e digitale? – A tu per tu + #15
Quanto inquinano web e digitale? – A tu per tu + #15

Come si fa una comunità energetica (per davvero): ne parliamo con Gianluca Ruggieri – Meme! #47
Come si fa una comunità energetica (per davvero): ne parliamo con Gianluca Ruggieri – Meme! #47

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

A Gaza è l’intelligenza artificiale a scegliere chi sarà ucciso – #918

|

Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo

|

MAG4, la mutua autogestione piemontese, si schiera contro il mercato delle armi

|

Percorsi Spericolati, continua la formazione per sviluppare progetti innovativi per le aree interne

|

Cosa faresti se finissi su un’isola deserta? Esperimento di filosofia a scuola

|

Val Pennavaire in rete: la nuova e inaspettata zuppa di sasso

|

Gaetano, terapista forestale dei Monti Lattari: “La foresta mi ha guarito”

|

Cuscini Bio, la moda etica e quel giocattolo dentro a una fornitura tessile

string(9) "nazionale"