25 Feb 2020

Nasce Eticapro, l’assicurazione etica dedicata al Terzo Settore

Nasce Eticapro, il progetto assicurativo dedicato al Terzo Settore e al consumo critico frutto dalla collaborazione tra CAES Italia, Gruppo Assimoco e Banca Popolare Etica. Una serie di soluzioni assicurative e servizi pensati per chi vuole migliorare il mondo in una logica di economia circolare e di bene comune.

L’assicurazione è un importante strumento sociale e può al tempo stesso essere etica. È a partire da questo presupposto che dall’unione tra CAES Italia, Gruppo Assimoco e Banca Popolare Etica nasce Eticapro, il progetto assicurativo dedicato al Terzo settore e al consumo critico.

Eticapro è il risultato della relazione costruita da CAES Italia, Assimoco e Banca Etica con le persone che operano quotidianamente nel Terzo Settore e che sono orientate ad uno stile di consumo critico e responsabile. Il progetto si articola in un posizionamento, un modello distributivo, una gamma di soluzioni assicurative e servizi distintivi e identificati da un marchio, pensati e realizzati esclusivamente per gli Enti e le Persone espressione del non profit italiano.

eticapro 1

Il quadro in cui si inserisce Eticapro è caratterizzato da una crescente crisi dei sistemi economici e di welfare, oltre che dall’emersione di nuovi e urgenti bisogni sociali. In questo scenario il non profit gioca un ruolo determinante grazie alla sua capacità di generare beni relazionali e capitale sociale, garantendo servizi di cura, assistenza e inclusione, creando al contempo n significativo “valore economico”.

Sulla base degli ultimi dati di settore, il non profit conta oltre 840.000 dipendenti, si avvale dell’opera di circa 5,5 milioni di volontari e genera un volume di affari superiore ai 65 miliardi di euro.

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

«Facciamo gli assicuratori interagendo con il non profit per sostenerlo e comprendere al meglio i bisogni di protezione di tutti i soggetti che ne fanno parte, creando progetti assicurativi unici e ritagliati sulle loro molteplici e specifiche esigenze», afferma Gianni Fortunati, presidente di CAES Italia.

«La realizzazione del progetto Eticapro è per noi la naturale evoluzione del percorso compiuto fino ad oggi a stretto contatto con importantissime realtà della cooperazione sociale e dell’associazionismo», dichiara Ruggero Frecchiami, Direttore Generale del Gruppo Assimoco, che vede al proprio interno una divisione operativa dedicata al Terzo Settore e al Consumo Critico.

«Manteniamo una forte attenzione al mondo del non profit, cui vogliamo offrire prodotti finanziari e assicurativi etici e utili allo sviluppo di un comparto cruciale per il Paese sul piano economico e sociale», aggiunge Alessandro Messina, Direttore Generale di Banca Etica.

foto gardeniser

Collaborando nella ricerca di soluzioni assicurative adeguate, Gruppo Assimoco, Banca Etica e CAES Italia hanno così dato vita ad un percorso di crescita comune volto ad una maggior attenzione congiunta nei confronti degli enti e delle persone che fanno della solidarietà la loro missione.

«Abbiamo unito le migliori competenze professionali per proporre prodotti e servizi assicurativi dedicati anche a chi, come noi, vuole migliorare il mondo in una logica di economia circolare e di bene comune», spiegano i promotori del progetto.

Per scoprire tutte le novità previste da Eticapro vi invitiamo a visitare il sito dedicato e a seguire la campagna “Assicura il tuo futuro!” su Italia che Cambia.

Caes BannerICC 2021 Animato

Vuoi cambiare la situazione
dell'economia in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Tassonomia europea: i dubbi di Etica SGR su finanza, carbone e nucleare
Tassonomia europea: i dubbi di Etica SGR su finanza, carbone e nucleare

Dallo scontrino del supermercato alla banca: quali sono i costi nascosti ma che paghiamo lo stesso?
Dallo scontrino del supermercato alla banca: quali sono i costi nascosti ma che paghiamo lo stesso?

Stop alle armi nucleari: Etica Sgr lancia un manifesto per proporre il disinvestimento finanziario
Stop alle armi nucleari: Etica Sgr lancia un manifesto per proporre il disinvestimento finanziario

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi