3 Set 2020

Cammini, mostre e trekking urbani: torna dal vivo il festival del turismo responsabile

Scritto da: Redazione

Cammini, trekking urbani, itinerari in bicicletta, escursioni in canoa, presentazioni di libri, laboratori, mostre e mini tour. Dopo il primo mese di eventi online, la rete nazionale di IT.A.CÀ riparte con le prime tappe dal vivo della dodicesima edizione del primo festival italiano dedicato al turismo responsabile. Dopo Padova, il prossimo appuntamento è nella zona di Bologna, per un viaggio tra l’Appennino e la pianura bolognese passando per il capoluogo emiliano.

Dopo il grande successo online della prima fase di IT.A.CÀ, primo ed unico festival in Italia dedicato al Turismo Responsabile di cui Italia che Cambia è mediapartner, la rete del Festival (formata da oltre 700 realtà nazionali e internazionali) sceglie di ripartire con gli eventi in presenza: da domani e fino a novembre 9 regioni italiane accolgono il fitto calendario di eventi con un 11 tappe dislocate per i territori.
 
Durante la prima parte online del festival, oltre 160 esperti del settore turistico si sono confrontati su ciò che rappresenta la BIO-DIVERSITÀ (tema 2020 del festival), ora la XII edizione del festival procede direttamente dal vivo direttamente sui territori’: “Tornare a viaggiare insieme, questo è il nostro obiettivo e il nostro augurio – afferma il direttore del festival Pierluigi Musarò – Farlo restando dove siamo ma acquisendo una prospettiva del tutto diversa, che serve per apprezzare ancora di più i nostri territori e le opportunità che il viaggio responsabile offre”.

IT.A.CA Palermo
Palermo

Dal 28 agosto al 1 novembre la rete di IT.A.CÀ propone quindi una serie di eventi (cammini, trekking urbani, itinerari in bicicletta, escursioni in canoa, presentazioni libri, laboratori, mostre, mini tour ecc.) sempre nel rispetto delle norme sanitarie nazionali vigenti, per ricominciare a vivere il nostro Paese da angolazioni differenti, cogliendo quelle perle spesso nascoste e poco conosciute che l’Italia sa offrire, e guardare al viaggio da una nuova prospettiva capace di coniugare la sostenibilità del turismo con il benessere dei cittadini.
 
LE PRIME TAPPE
PADOVA E DINTORNI – DAL 28 AL 30 AGOSTO

La tappa di Padova che ha inaugurato la ripresa ‘live’ del festival ha scelto di declinare il tema 2020 della BIO-DIVERSITÀ andando a proporre itinerari ed eventi che valorizzano i percorsi acqua/terra che tanto caratterizzano le zone venete, tutto in un’ottica di accessibilità e inclusione: da una performance in canoa alla passeggiata seguendo le orme del Mantegna; dalla pedalata attorno alle alture vulcaniche dei Colli Euganei, alla giornata dedicata al concetto giapponese del Kintsugi, ovvero la capacità di valorizzare le fratture, che siano fisiche, psichiche o legate al territorio. Tanti gli eventi e gli incontri dedicati ai temi dell’accessibilità e all’inclusione sociale oppure esperienze di teatro danza per scoprire i limiti, i paradossi e le bellezze che s’incontrano viaggiando.

IT.A.CA Bologna1
Bologna

BOLOGNA – 5/6, 12/13, 19/20, 26/27 SETTEMBRE
Anche la città felsinea riprende il suo ruolo centrale di connettore delle tappe, proponendo un intenso programma di eventi a partire dal primo weekend di settembre e per tutti i fine settimana del mese. In particolare, la tappa sarà un viaggio tra l’Appennino e la pianura bolognese passando per il capoluogo emiliano:  dai percorsi avventurosi sugli alberi a Monghidoro alle camminate nella Val di Zena, dove nel 1965 un contadino trovò i resti di un’antichissima balena; dagli itinerari in bicicletta alla scoperta dei luoghi del cibo a km zero tra storia, natura e musica, passando per un viaggio storico-ambientale attraverso il Navile per conoscere la Bologna delle acque; dall’evento di formazione a Bentivoglio su come valorizzare in un’ottica turistica la pianura bolognese all’esperienza multisensoriale della tappa di Marzabotto, con degustazione di erbe selvatiche attraverso il buon cibo, accompagnati da un concerto dal vivo.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Tutto il programma della tappa bolognese e relative informazioni su prenotazioni (obbligatorie) e modalità di partecipazione si trova qui.

IT.A.CA Trentino
Trentino

LE ALTRE TAPPE
Oltre a Padova e Bologna, IT.A.CÀ si svolgerà anche presso l’Anfiteatro Morenico di Ivrea (11-13 Settembre), a Palermo (18-20 Settembre), nei territori tra la Brenta e la Piave (25-26 Settembre), in Trentino (25-27 Settembre), nel Salento (2-4 Ottobre), nel Monferrato (3-4 Ottobre), a Taranto (9-11 Ottobre), a Napoli (10/11, 17/18, 24/25 Ottobre) e nel Levante Ligure (31 Ottobre- 1 Novembre).

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti
Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

La storia di Francesco, la guida ambientale che tesse relazioni e comunità
La storia di Francesco, la guida ambientale che tesse relazioni e comunità

Il passo della sosta: quando la vita rinasce mentre si siede su una panchina
Il passo della sosta: quando la vita rinasce mentre si siede su una panchina

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo

|

Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

|

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

|

Alla facoltà di infermieristica gli studenti imparano la gentilezza