25 Mar 2021

Smallfamilies: per sostenere genitori single e famiglie “a geometria variabile”

Scritto da: Redazione

L'associazione di promozione sociale Smallfamilies, nata sette anni fa, ha lanciato una importante iniziativa per individuare i bisogni ed elaborare delle risposte, rivolta alle famiglie monogenitoriali o comunque con una composizione diversa da quella convenzionale. Ad aprile sono attesi i primi risultati.

Osservatorio e bussola per genitori single e famiglie a “geometria variabile” dal 2014, Smallfamilies è un’associazione di promozione sociale nata per orientare, informare, sostenere, tutelare i diritti delle famiglie monogenitoriali – per scelta o a causa di separazione, divorzio, vedovanza – e più in generale delle famiglie a geometria variabile, in particolare di chi vive in condizione di fragilità e isolamento.

Gli obiettivi dell’associazione finalizzati al perseguimento della propria missione sono diversi, dall’offerta di servizi e strumenti che possano contribuire a disegnare futuri nuovi in un contesto sociale, culturale, economico e relazionale in continuo mutamento all’attività di pressione e sollecitazione nei confronti delle istituzioni affinché esse riconoscano questo fenomeno e individuino le risposte e politiche più adeguate (policy), fino alla diffusione di una nuova cultura delle famiglie.

smallfamilies

Fra le varie azioni messe in atto, ce n’è una di particolare rilevanza: Smallfamilies ha infatti lanciato il primo questionario nazionale per fotografare fragilità, bisogni, richieste, risorse fino ad ora a disposizione, ma anche per poter affrontare e superare questi mesi vissuti tra quarantena, lockdown, DAD, isolamento, spesa a distanza, prevenzione e salute, condivisione forzata degli spazi in casa. L’obiettivo? Identificare proposte concrete per migliorare la qualità della vita delle famiglie monogenitoriali e delle famiglie a geometria variabile. L’iniziativa è rivolta a genitori unici, genitori vedovi; genitori divorziati e separati che vivono stabilmente con i propri figli o che si alternano con l’altro genitore; famiglie a geometria variabile quali single con un minore in affido.

Il questionario, in cui tutte queste famiglie sono definite “smallfamilies”, è online sul sito dell’Associazione, è anonimo nel rispetto della legge sulla privacy e richiede massimo quindici minuti per essere compilato. È rivolto a tutte le famiglie a geometria variabile d’Italia. Nell’ultimo mese si sono registrati oltre 1400 click sul questionario. La raccolta andrà avanti fino a fine marzo. I risultati verranno elaborati nel mese di aprile.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Oltre a questo, Smallfamilies ha dato vita negli anni a un arcipelago di iniziative: un portale – online dal 2013 –, social network, una rete di esperti/consulenti, un Osservatorio che fornisce dati e sviluppa ricerche, progetti culturali come mostre ed eventi e la prima collana editoriale dedicata alle famiglie a geometria variabile: smALLbooks, nata nel 2014.

Clicca qui per partecipare al questionario.

Articoli simili
Musicainsieme a Librino: nella periferia catanese è la musica che “salva” i giovani
Musicainsieme a Librino: nella periferia catanese è la musica che “salva” i giovani

Eufemia: quando l’inclusione sociale passa per una moltitudine di attività sostenibili e interculturali
Eufemia: quando l’inclusione sociale passa per una moltitudine di attività sostenibili e interculturali

La Mia Banda è Pop: la devianza giovanile si combatte attraverso cura e giustizia riparativa
La Mia Banda è Pop: la devianza giovanile si combatte attraverso cura e giustizia riparativa

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Gli Usa cancellano il diritto all’aborto: conseguenze e reazioni – #549

|

RAEE e riciclo di rifiuti elettronici: a che punto siamo in Italia?

|

Officina AgroCulturale Cafeci, alla scoperta della Sicilia in modo lento ed ecologico

|

Simone: “Ho scelto di diventare Kids Coach per aiutare ogni bambino a scoprire il proprio potenziale”

|

Ucciso un altro ciclista, ma chi sceglie di spostarsi in maniera sostenibile va protetto

|

La finanza, il Covid e il controllo sociale: a I(n)spira-Azioni arriva Fabio Vighi – #12

|

Parte The Climate Route: oggi i primi passi della spedizione che vuole testimoniare il cambiamento climatico

|

Riabitare un borgo abruzzese: NEO lancia l’appello per nuove esperienze ospitali