8 Set 2022

Un caffè con Italia Che Cambia – Scopri i nuovi servizi in esclusiva

Scritto da: Daniel Tarozzi

In occasione della prima tappa del tour del decennale per celebrare il decimo compleanno di Italia Che Cambia, il direttore Daniel Tarozzi presenta il programma del viaggio e la campagna di abbonamento per seguire da vicino e supportare la nostro progetto.

Oggi sono dieci anni esatti da quando il nostro primo viaggio ebbe inizio. I primi anni sono stati veramente da pionieri-kamikaze. Abbiamo lavorato come matti, completamente dediti alla causa e senza un euro. Non potevamo investire soldi e così abbiamo investito lavoro. Abbiamo creato una testata giornalistica che ha raggiunto il mezzo milione di lettori e cambiato la vita a tantissima gente. E attivato decine di iniziative editoriali e non solo.

Se ci segui lo sai, le conosci. La mappa, le visioni 2040 e tantissimi altri contenuti di approfondimento. Oggi siamo quindici professionisti che lavorano ogni giorno per realizzare un’informazione costruttiva, approfondita, fuori dalle contrapposizioni e dagli “ismi”. Possiamo quindi dire di avercela fatta! Negli scorsi mesi abbiamo creato anche una cooperativa e proprio in questi giorni festeggiamo il nostro decennale.

Ed ecco il motivo di questo articolo. Oltre a celebrare gli scorsi dieci anni e progettare i prossimi dieci, abbiamo deciso di cogliere questa occasione per aprirci a nuovi contenuti e nuove funzionalità pensati in esclusiva per il nostro pubblico più affezionato. Lanciamo quindi ufficialmente la nostra campagna abbonamenti, che non va a rendere a pagamento i contenuti che abbiamo pubblicato fino ad oggi, ma propone nuovi contenuti pensati ad hoc.

I SERVIZI EDITORIALI IN ESCLUSIVA PER GLI ABBONATI
  • Podcast di approfondimento “Io non mi rassegno +”, lo speciale mensile condotto da Andrea Degl’Innocenti che ci porta a sviscerare un tema chiave del mondo contemporaneo
  • Podcast di approfondimento “A Tu per Tu”. Gli abbonati contribuiranno a scegliere l’ospite del mese e potranno porre all’ospite stesso le proprie domande (selezionate dalla nostra redazione)
  • Occasione di confronto: “ICC incontra”. Ogni due mesi gli abbonati potranno confrontarsi con la redazione di Italia Che Cambia in una zoom dedicata in cui proporre le proprie segnalazioni, portare le proprie critiche, indicare i temi che si vorrebbe fossero approfonditi.
LE FUNZIONALITÀ INTERATTIVE PENSATE APPOSITAMENTE PER I NOSTRI ABBONATI
  • Gli abbonati potranno commentare gli articoli
  • Avranno a disposizione una chat per confrontarsi con gli altri abbonati
  • Sarà loro fornita una chat esclusiva in cui potranno comunicare con la redazione (via messaggio testuale) in determinati orari della settimana
daniel tarozzi ant
Daniel Tarozzi, direttore di Italia Che Cambia
PERCHÈ DEI CONTENUTI IN ABBONAMENTO PROPRIO ORA

L’idea di aprirci proprio ora agli abbonati nasce da una precisa strategia: nei prossimi anni puntiamo a coinvolgere la nostra community in modo sempre più strutturato. Questo è solo un primo passo. Inoltre vogliamo costruire un modello informativo sempre più indipendente da qualunque tipo di influenza esterna. Fino ad oggi ci siamo riusciti attraverso mille espedienti per finanziare il nostro lavoro, ma questa modalità drena moltissime nostre energie.

L’abbonamento invece rimette al centro il rapporto tra il lettore e il giornalista e restituisce dignità alla nostra professione. Crediamo che l’informazione debba essere libera e per tutti, ma non che possa essere interamente gratuita. Come spesso accade infatti, la gratuità è solo apparente e richiede compromessi o limitazioni. In questo momento inoltre molto del nostro lavoro è legato agli algoritmi dei social. In qualunque momento potrebbero chiudere canali di diffusione per noi fondamentali. Con un rapporto diretto tra noi e i nostri lettori, possiamo nel tempo svincolarci definitivamente da qualsiasi tipo di influenza esterna.

Quindi: se non ti piace il nostro lavoro non abbonarti! Se ti piace il nostro lavoro ma non ti interessano nuovi contenuti e nuove funzionalità, non abbonarti! Se ti piace il nostro lavoro e sei interessato a nuovi contenuti di approfondimento e nuove possibilità di interazione con noi e con i mondi di Italia che Cambia, abbonati! Non resterai deluso. Insieme possiamo davvero cambiare le cose!

Articoli simili
Libertà di stampa e industria petrolifera: come fare giornalismo ambientale al tempo della transizione ecologica?
Libertà di stampa e industria petrolifera: come fare giornalismo ambientale al tempo della transizione ecologica?

Libri, film e link per comprendere meglio la pandemia
Libri, film e link per comprendere meglio la pandemia

L’Ucraina, l’Italia e l’informazione malata. Intervista alla giornalista ucraina Olga Tokariuk
L’Ucraina, l’Italia e l’informazione malata. Intervista alla giornalista ucraina Olga Tokariuk

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il nucleare continua a non avere senso – #589

|

Scegliere: la piccola rivoluzione di chi decide come vuole costruire la propria vita

|

La storia di Roberta, da Genova alla val Borbera: “La mia nuova vita circondata dalla lavanda”

|

Dal kintsugi al boro sashiko, le arti giapponesi che insegnano a ricomporre gli oggetti rotti valorizzandoli

|

Decennale di Italia Che Cambia: le emozioni di una settimana speciale

|

Disability Pride, una parata perché la disabilità non resti una questione per pochi

|

Ben(i)tornati, ecco come l’Italia riprende vita grazie alla rigenerazione e al riuso

|

Francesca della Giovampaola, da giornalista di città a divulgatrice della permacultura