Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

A Natale non mangiamoci il pianeta

#2 A NATALE NON MANGIAMOCI IL PIANETA

A Natale siamo tutti più buoni? Il Pianeta non è d’accordo! Le festività natalizie (Capodanno incluso) sono il periodo dell’anno in cui la nostra impronta ecologica si fa più pesante in assoluto. Se vuoi trascorrere un Natale felice ma ecologico partecipa alla nostra campagna!


PERCHÉ ?

  • Ogni Natale sprechiamo in media 400 mila tonnellate di cibo: come diecimila tir a pieno carico o se preferisci 3000 balenottere azzurre!
  • A Natale siamo più propensi ad acquistare cibi esotici o fuori stagione, che percorrono migliaia di chilometri per arrivare sulle nostre tavole: le ciliegie, le pesche e i mirtilli dall’Argentina, le noci della California, le more dal Messico, il salmone dall’Alaska, gli asparagi dal Perù, i meloni dal Guadalupe, i melograni dalla Spagna e i fagiolini dall’Egitto.
  • Il giro d’affari del Natale si aggira attorno ai 10 miliardi di euro, buona parte dei quali in oggetti di consumo. Quanta energia sarà stata necessaria per produrre tutti quelli oggetti e farli arrivare fino a noi?
  • A Natale sale vertiginosamente il consumo di carne rossa, uno degli alimenti più impattanti sul Pianeta.
  • Le feste natalizie, soprattutto Capodanno, sono il regno dell’usa e getta per via delle cene e i pranzi frequenti e con molti invitati

COSA POSSO FARE?

Sei un Agente del Cambiamento? Sei un nostro lettore? Se quest’anno vuoi cambiare le tue abitudini e passare un Natale ugualmente magico ma in linea con la tua sensibilità ecologica, partecipa alla nostra campagna.


PASSO 1: ATTIVATI

Compi almeno 3 di queste 10 azioni:

  1. CIBO LOCALE: Acquista solo cibo locale e di stagione. Puoi scoprire QUI quali sono le verdure di stagione e acquistarle da un produttore che conosci,  al mercato o al tuo Gas di quartiere. Guarda la nostra MAPPA DI AGRICOLTURA
  2. CIBO VEGETARIANO: Fai un pranzo di Natale vegetariano o vegano. Su internet si trovano centinaia di menù alternativi, come ad esempio questo proposto da Vegolosi.it. Ne guadagnerà anche la tua salute! Leggi la Visione SALUTE 2040
  3. RIDUCI SPRECHI: Utilizza tutto il cibo che cucini: calcola bene le porzioni e se avanza riusalo o regalalo!
  4. PIATTI E POSATE: Usa piatti, posate e bicchieri veri, non usa e getta
  5. REGALI ECOLOGICI: Fai regali usando testa, cuore e mani: usa il cuore per pensare alle persone a cui tieni veramente, usa la testa per capire cosa gli può essere davvero utile, usa le mani per fare regali autofabbricati. Ricordati che puoi anche fare regali che non siano oggetti: un abbonamento al cinema o a teatro, un biglietto per un concerto, e così via. Produci meno rifiuti possibili, riduci gli imballaggi e usa carta riciclata o di giornale per impacchettare i regali.
  6. REGALI SOLIDALI: Per quest’anno puoi aiutare i territori colpiti dal terremoto nelle Marche regalando un pacco attraverso la piattaforma Daje Marche. Oppure fare un regalo Bello Buono e Giusto da una delle associazioni che si battono contro le mafie.
  7. ALBERO: Scegli l’albero più adatto a te. Usa la testa: se hai già un albero in plastica continua ad usare quello. Se ne devi acquistare uno nuovo puoi scegliere un albero vero, ma con un’attenzione all’etichetta: la pianta deve essere giovane, italiana (Abeti rossi o Abeti bianchi) e provenire da coltivazioni specializzate; terminate le festività, va consegnata a uno dei centri di raccolta organizzati perché possa essere ripiantata. Altrimenti meglio un albero in cartone o in materiali riciclati, o perché no fatto in casa con la famiglia!
  8. ILLUMINAZIONI: Le decorazioni luminose sono uno dei simboli del Natale, ma in alcuni casi possono essere molto impattanti. Perciò spegni sempre le luci quando esci di casa e quando vai a dormire. Inoltre, se per qualche motivo devi comprare delle luci nuove, meglio comprarle a Led (ma non cambiarle apposta se ne hai di vecchie e funzionanti).
  9. CENONE ECOLOGICO: Che dire del cenone di capodanno? Realizza un cenone ecologico e a rifiuti zero. Porta un bicchiere da casa (se sei invitato), non comprare l’acqua in bottiglia, se proprio devi usare bicchieri di carta mettici il tuo nome sopra. Leggi la Visione CICLI PRODUTTIVI E RIFIUTI 2040
  10. BONUS: Regalati o regala un anno di Italia che Cambia. Diventa un AGENTE DEL CAMBIAMENTO!

PASSO 2: CONDIVIDI #NATALECHECAMBIA

Il cambiamento è bello se è condiviso! Inviaci le foto del tuo Natale sostenibile a info@italiachecambia.org, o pubblicale usando l’hashtag #natalechecambia su Facebook e Twitter. Le ripubblicheremo in un nostro album su Italia che Cambia!

#IoNonMiRassegno 5/12/2019

|

“Mamme imprenditrici, voglio raccontare le vostre storie!”

|

Circolo Wood: il ristorante solidale che crea comunità – Io faccio così #271

|

COP25: tra la “capitolazione” e la “speranza” vinca l’azione

|

IT.A.CÀ, il primo Festival itinerante di Turismo Responsabile racconta l’Italia del futuro

|

La cascina sul lago che trasforma le sue piante in detersivi ecologici

|

A rischio chiusura la Casa dei Diritti Sociali di Roma

|

Antibiotici negli allevamenti: vendite in Italia fra le più alte nell’UE