Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

Diventa un agente del cambiamento

L’1% PER CAMBIARE INSIEME IL PAESE

Per partecipare attivamente al cambiamento non basta cliccare “mi piace” su Facebook o mettere una “x” alle urne. Ci devi mettere la faccia, attraverso l’1% del tuo tempo, dei tuoi soldi o -meglio ancora- di entrambi. Diventando un Agente del Cambiamento farai parte di un gruppo che collabora attivamente per cambiare il Paese!

Abbiamo già raggiunto il nostro primo Obiettivo:  Mille e Cinquecento Agenti del Cambiamento che partecipano con l’1% del loro tempo e con i quali in questi anni abbiamo intrapreso azioni di impatto condivise!

Ora, vorremmo  raggiungere Mille Agenti che partecipano con l’1% del proprio stipendio, qualunque esso sia, per aiutare Italia che Cambia a raggiungere una sostenibilità economica dal basso.

Italia che Cambia è un’associazione ed una testata giornalistica non a scopo di lucro. Il budget necessario a portare avanti Italia Che Cambia è pari a 10mila euro al mese. Per rimanere indipendenti e senza conflitti d’interessi, cerchiamo di raggiungere una sostenibilità economica diffusa dal basso, grazie al contributo economico degli Agenti del Cambiamento e dei nostri lettori.

PERCHÉ?

Esiste già un’altra Italia, diversa da quell’immagine di crisi e decadenza che i mass media ci restituiscono ogni giorno. È fatta di uomini e donne che costruiscono un paese migliore, più sostenibile, più rispettoso delle persone, del territorio e delle nostre mille culture. Il cambiamento si avvera solo con le azioni e progetti concreti.  Con Italia che Cambia ne abbiamo già mappata migliaia.  Ora è il momento di rimboccarsi le maniche e di cominciare ad attivarsi, insieme.
Per innescare un cambiamento sociale nel nostro paese non serve raggiungere la maggioranza delle persone.  Basta che l’1% della popolazione si attivi concretamente.

CHE COSA POSSO FARE DA OGGI?

DIVENTA UN AGENTE DEL CAMBIAMENTO!

Partecipando con l’1% del tuo stipendio, qualunque esso sia, contribuirai a sostenere le attività di Italia che Cambia orientate alla costruzione di un nuovo immaginario del nostro Paese, al racconto, mappatura e messa in rete dei processi in atto e realtà concrete del cambiamento italiano.

Grazie al tuo contributo, continueremo a produrre contenuti originali per ispirare attraverso le storie del cambiamento, la mappatura delle realtà significative, per vedere tutto quel che già c’è in Italia e a organizzare incontri sul territorio per creare nuove relazioni.

Collaborando possiamo davvero cambiare le cose!

SCOPRI DI PIÙ

Se partecipi con l’1% del tuo stipendio contribuirai a sostenere le attività di Italia che Cambia ovvero il giornale per ispirare attraverso le storie del cambiamento, la mappatura delle realtà significative, le azioni della Visione 2040. Italia che Cambia infatti è una testata giornalistica non a scopo di lucro, con un gruppo di dieci persone che lavorano quotidianamente sul progetto: giornalisti, web designers, video-makers, attivisti e amministratori. Il budget mensile di Italia Che Cambia ammonta a circa diecimila euro.  Per rimanere indipendenti e non alimentare conflitti d’interessi, cerchiamo di raggiungere una sostenibilità economica diffusa dal basso. Grazie al tuo contributo, continueremo a produrre contenuti originali e ad aumentare i progetti nella mappa dell’Italia che Cambia.
Collaborando possiamo davvero cambiare le cose!

ISCRIVITI ADESSO!

SEGUI I SUGGERIMENTI DELLA VISIONE 2040

Oltre 100 ambasciatori e ambasciatrici provenienti da associazioni, imprese e mondo accademico, hanno lavorato per molti mesi attorno a diciassette tavoli. Ne sono usciti altrettanti documenti tematici che presentano la fotografia attuale del nostro Paese, una visione comune di come potrà essere l’Italia nel 2040 nel migliore dei mondi possibili e soprattutto delle proposte concrete per arrivarci partendo dalla responsabilità del singolo individuo. Proprio ora, proprio qui. Oltre 500 azioni che ciascuno di noi può fare fin da oggi per contribuire a questo grande processo di cambiamento.

Adesso non possiamo più dire “non so cosa fare”, possiamo trarre ispirazione da questo enorme lavoro e attivarci nell’ambito che più ci appassiona!

A marzo 2018 è uscito il libro “E ora si cambia”, che raccoglie i documenti riassunti ed aggiornati, a cura di Andrea Degl’Innocenti e Daniel Tarozzi.

ATTIVATI E VAI AI DOCUMENTI!

ACQUISTA IL LIBRO

Puoi anche organizzare gruppi di attivisti che mettano in pratica nel proprio privato le azioni contenute nella “Visione 2040” e nel libro “E ora si Cambia”!

Se vuoi capire meglio come fare, contattaci: agenti@italiachecambia.org

ISPIRA IL CAMBIAMENTO NEL TUO TERRITORIO!

– Attiva il tuo territorio insieme al nostro partner Comunitazione in un percorso partecipativo per trovare soluzioni innovative che diventino motore del cambiamento

– Organizza una serata di sensibilizzazione sui temi affrontati nelle nostre campagne tematiche

– Organizza la proiezione di uno dei nostri documentari o una presentazione di Italia che Cambia

– Attivati per portare nel tuo territorio lo spettacolo che racconta il viaggio nell’Italia che Cambia

HAI GIÀ CAMBIATO BANCA, FORNITORE ENERGETICO, MODO DI VIAGGIARE?

Ci sono tanti modi per realizzare nel nostro piccolo il cambiamento, come decidere dove mettere i nostri soldi, impegnarci per diffondere un nuovo modello educativo per i nostri figli, scegliere un gestore di energia 100% rinnovabili. Le campagne di Italia che Cambia, ispirate alle visioni 2040 ti offrono azioni concrete, semplici da realizzare e su misura per te.

Scopri le campagne d’azione di Italia che Cambia!

#IoNonMiRassegno 5/12/2019

|

“Mamme imprenditrici, voglio raccontare le vostre storie!”

|

Circolo Wood: il ristorante solidale che crea comunità – Io faccio così #271

|

COP25: tra la “capitolazione” e la “speranza” vinca l’azione

|

IT.A.CÀ, il primo Festival itinerante di Turismo Responsabile racconta l’Italia del futuro

|

La cascina sul lago che trasforma le sue piante in detersivi ecologici

|

A rischio chiusura la Casa dei Diritti Sociali di Roma

|

Antibiotici negli allevamenti: vendite in Italia fra le più alte nell’UE