Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
27 Gen 2015

Expo 2015: ecco la risposta dei contadini

Scritto da: Redazione

“Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Dietro lo slogan di Expo Milano 2015, la prossima Esposizione universale che avrà […]

“Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Dietro lo slogan di Expo Milano 2015, la prossima Esposizione universale che avrà luogo a Milano dal 1 maggio 2015, si celano molte contraddizioni. Al fine di analizzare ciò che avverrà nel corso dei sei mesi dell’esposizione universale e proporre alternative diverse al modello Expo, è nato nel nostro Paese un movimento composto da contadini, cittadini, agricoltori e attivisti.

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'agricoltura in italia?

ATTIVATI

Secondo il movimento NO Expo dietro la retorica della sostenibilità, del diritto al cibo per tutte e tutti, della difesa di un cibo buono e sano, l’evento sarà invece vetrina per più di 70 multinazionali famigerate per operare in modo poco pulito.

 

 

farm-hands

“C’è spazio per tutti – spiegano i rappresentanti del movimento – dalla Monsanto, la multinazionale dei semi più contestata dai piccoli contadini di tutto il mondo, alla Nestlè, che con la sua piazza tematica sull’acqua nega in essenza l’acqua bene comune, passando per Mc Donald’s che nutre il pianeta col pollo fritto; e c’è spazio anche per nomi meno noti come Mekorot, l’azienda idrica di Israele che, sottraendo illegalmente acqua dalle falde palestinesi si è macchiata di gravi violazioni del diritto internazionale e dei diritti umani”.

 

Il Movimento NO Expo propone dunque una sua alternativa, attraverso una serie di iniziative per accedere a un cibo prodotto diversamente: dai mercati degli agricoltori e contadini su piccola scala della rete Genuino Clandestino, alla degustazione di pranzi e cene di osterie sostenibili e popolari. “Allo slogan ‘Nutriamo il pianeta’, noi rispondiamo con ‘Lasciamo che il pianeta si nutra da solo’, cercando di rispettare ogni giorno la natura e la biodiversità” dicono gli aderenti”.

 

Per saperne di più:

Il sito del network Amisnet: amisnet.org
L’archivio delle puntate di Terranave: www.italiachecambia.org/categoria/terranave/

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Ha senso vietare il burqa? – Io Non Mi Rassegno #323

|

Come coltivare un orto biologico? Scopriamolo insieme a Let Eat Bi!

|

Il cambiamento? Sei tu! Torna Vivi Consapevole Live

|

Cura del territorio ed economia circolare per salvare le montagne italiane

|

La produzione di energia – Io rifaccio casa così #4

|

Donne in cammino: nasce il Festival delle Ragazze in Gamba

|

Cannistrà, il piccolo borgo trasformato in bene comune dai cittadini

|

TuttiConnessi, la raccolta solidale che rigenera e dona PC agli studenti