Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
16 Set 2015

Foodsharing: si parte anche in Italia!

Scritto da: Veronica Tarozzi

AAA: molti di voi avranno sicuramente già letto il nostro articolo su Foodsharing, la piattaforma per la condivisione del cibo […]

AAA: molti di voi avranno sicuramente già letto il nostro articolo su Foodsharing, la piattaforma per la condivisione del cibo e contro lo spreco alimentare. I volontari hanno fatto partire la piattaforma open source per raccogliere e distribuire il cibo che altrimenti verrebbe gettato dalla grande distibuzione e non solo. La rete è già attivissima in Germania, Austria e Svizzera”.

 

Vuoi cambiare la situazione di salute e alimentazione in italia?

ATTIVATI

 

Dal 20 settembre (questa domenica) al 15 ottobre ci saranno gli WuppDays: ovvero giornate di lavoro volontario per mettere a punto una piattaforma open source internazionale per fare in modo di mettere in contatto donatori e fruitori del cibo da tutto il mondo. Ovviamente un rappresentante di Italia che Cambia si è già imbarcato nel progetto! Il gruppo è quasi al completo: mancano però ancora programmatori e video makers.

 

Si lavorerà in un grosso casolare nella provincia di Vicenza, gentilmente offerto da una volontaria. Per l’intero soggiorno non ci saranno spese, eccetto quelle di viaggio da e per il luogo. Qualcuno si appunta per questo magnifico progetto? Se siete interessati a dare una mano, contattate pure direttamente l’organizzazione di Foodsharing tramite questa pagina.

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Lo strano caso dei cereali al cipollotto (e altre storie) – Io Non Mi Rassegno #179

|

L’Italia contadina si ribella alle monocolture delle multinazionali

|

Capitale Sociale, nasce una scuola per imparare a riprogettare il futuro

|

Pronti alla vera contaminazione?

|

Una vecchia edicola diviene portineria di comunità

|

Il riciclo della plastica segna il riscatto di una comunità in Etiopia

|

La tana di Jo: letture e movimento per crescere in natura

|

Fianco a fianco: “Aiutiamo i ragazzi stranieri a realizzarsi in Italia”